Aeroporto internazionale di Vienna nel 2020: 7,8 milioni di passeggeri, in calo del 75,3% rispetto al 2019

0 361

La pandemia COVID-19 ha colpito i settori: turismo, aviazione, ospitalità. E i numeri non mentono. Oltre ad hotel, ristoranti e caffè a HoReCa, le agenzie di viaggio, le compagnie aeree e persino gli aeroporti hanno sofferto.

I principali aeroporti europei hanno registrato un calo significativo del numero di passeggeri, in media del 70%. I 10 aeroporti europei più trafficati hanno perso centinaia di milioni di passeggeri. Il numero di passeggeri trasportati nel 2020 a livello globale è diminuito del 60% rispetto al 2019, raggiungendo il livello del 2003.

Anche l'aeroporto di Vienna non andava molto bene. Ha registrato 7.812.938 passeggeri per l'intero anno 2020, in calo del 75,3% rispetto all'anno precedente. Aeroporti in Gruppo Flughafen Wien sono stati transitati da 9,7 milioni di passeggeri, in diminuzione del 75.6% rispetto al 2019.

Gruppo Flughafen Wien include l'Aeroporto di Vienna, l'Aeroporto di Malta e l'Aeroporto di Kosice. Secondo i dati, tutti questi aeroporti hanno viaggiato nel tempo, raggiungendo il livello del 1994.

In calo anche il numero di movimenti di aeromobili, con un calo del 64.1%. Allo stesso tempo, le compagnie aeree hanno annunciato una diminuzione di circa il 20% del grado di carico dell'aeromobile, raggiungendo una media del 57%.

Ha sofferto anche il traffico merci aereo, in calo del 23.2% nel 2020. A tal proposito, ci saremmo aspettati un aumento se ci riferissimo alla pandemia, ma l'aeroporto di Vienna non è stato un hub importante nel trasporto di beni essenziali.

Il 2020 rimarrà nella storia dell'aeroporto di Vienna e con 2 azioni positive. Austrian Airlines ha operato il volo Vienna - Sydney, il volo più lungo nella storia della compagnia, ma anche nella storia dell'aeroporto viennese. La prima stazione di prova in un aeroporto è stata allestita presso l'aeroporto di Vienna, nel maggio 2020.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.