Austrian Airlines ha avviato test rapidi sui passeggeri all'aeroporto di Vienna

0 658

IATA e molte compagnie aeree chiede una rapida verifica pre-volo dei passeggeri al fine di evitare il caratin, nel tentativo di rivitalizzare l'aviazione e il turismo.

Austrian Airlines e l'aeroporto di Vienna hanno iniziato a utilizzare test rapidi dell'antigene COVID-19. Nella fase iniziale, tutti i passeggeri volontari, che volano sulla rotta Vienna - Berlino con Austrian Airlines, potranno essere testati prima dei voli. Lo studio si svolge tra il 23 ottobre e l'8 novembre 2020.

Austrian Airlines e l'aeroporto di Vienna stanno conducendo i primi test rapidi

A tal fine, l'aeroporto ha allestito un test center nell'area check-in del Terminal 3. Dopo aver eseguito il test, i passeggeri ricevono i risultati in 10-15 minuti, di persona o tramite SMS.

I test sono gratuiti e vengono eseguiti volontariamente. La carta d'imbarco si attiva solo se l'esito del test è negativo, consentendo al passeggero di entrare nella zona di sicurezza, verso il gate di imbarco.

Se il risultato del test è positivo, il passeggero interessato sarà assistito dal servizio medico dell'aeroporto fino a quando non verrà prelevato dalle autorità sanitarie competenti. In questo caso, il passeggero può prenotare un altro volo o cancellarlo gratuitamente.

Le restrizioni di viaggio mettono in difficoltà aeroporti e compagnie aeree. I passeggeri non possono fare affidamento su un programma di volo stabile a causa della mutevole situazione quotidiana.

Le restrizioni di viaggio mettono in difficoltà aeroporti e compagnie aeree. Non esiste un programma stabile.

 Per questo motivo, in collaborazione con l'Aeroporto di Vienna, Austrian Airlines ha deciso di mostrare come i test rapidi possano essere integrati nel "processo di imbarco" dei passeggeri.

Il Gruppo Lufthansa sta lavorando per creare processi che consentano ai passeggeri la mobilità e la libertà di viaggiare, anche durante una pandemia, mantenendo gli standard di sicurezza. I passeggeri saranno informati della possibilità di effettuare il test prima della partenza tramite un'e-mail ricevuta prima del volo.  

Attualmente il test rapido non sostituisce i test PCR richiesti dalle autorità sanitarie dei paesi di destinazione. Ciò significa che tutti i passeggeri devono comunque rispettare le normative in vigore in ogni paese e regione.

L'obbligo di indossare maschere a bordo degli aeromobili Austrian Airlines, così come negli aeroporti, rimane in vigore. Fanno eccezione i bambini di età inferiore ai 6 anni e i passeggeri che possono presentare una dichiarazione medica appropriata, nonché un test PCR negativo nelle ultime 48 ore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.