Gli Stati Uniti non intendono rimuovere le restrizioni di viaggio per chi arriva dall'UE o dall'area Schengen

0 742

La Casa Bianca ha dichiarato che gli Stati Uniti non intendono rimuovere le restrizioni all'ingresso per i viaggiatori provenienti dall'Unione Europea e dai Paesi Schengen, almeno per il momento, annunciato dal Segretario di Stato americano il 25 giugno, Anthony J. Blinken.

Commentando il divieto di ingresso negli Stati Uniti, divieto imposto ai cittadini degli Stati membri dell'UE, il Segretario di Stato ha affermato che rimuovere le restrizioni sarebbe prematuro e, in quanto tale, gli Stati Uniti dovrebbero mantenere i divieti di viaggio, almeno per ora.

Gli Stati Uniti non intendono rimuovere le restrizioni di viaggio per chi arriva dall'UE o dall'area Schengen, almeno per il momento.

Il 18 giugno il Consiglio dell'Unione europea ha raccomandato agli Stati membri di riaprire le frontiere ai viaggiatori statunitensi, sia vaccinati che non vaccinati. La raccomandazione è stata seguita da azioni concrete da parte di diversi paesi, tra cui Germania, Francia, Svizzera e Danimarca, che hanno deciso di consentire ai viaggiatori statunitensi di entrare nel proprio paese d'origine per scopi non essenziali.

Solo questa settimana, il capo della diplomazia dell'Unione europea a Washington, Stravos Lambriddinis, ha invitato gli Stati Uniti a porre fine alle restrizioni di viaggio per i titolari di passaporto europeo.

Anche Airlines for America, un gruppo nel settore aereo, ha criticato gli Stati Uniti per non aver intrapreso alcuna azione per porre fine al divieto di viaggio per i cittadini dell'UE. Katherine Estep, portavoce di Airlines for America, ha affermato che il gruppo continua a chiedere al governo degli Stati Uniti di adottare una politica reciproca supportata dalla scienza che consenta ai viaggiatori che sono completamente vaccinati o che sono risultati negativi per COVID-19 di viaggiare negli Stati Uniti.

Secondo i dati di Our World in Data, gli Stati Uniti hanno finora vaccinato un totale di 151.252.034 persone, mentre 178.491.147 hanno ricevuto almeno la prima dose, che rappresenta oltre il 50% della popolazione del paese. D'altra parte, il 57.9% degli adulti che sono cittadini o residenti di un paese membro dell'UE o del SEE ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 34.9% di loro è stato completamente vaccinato, secondo il Centro europeo per le malattie e il controllo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.