Gli aerei MIG-21 rumeni hanno intercettato i bombardieri russi sul Mar Nero.

0 16.082

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Il 9 febbraio, due caccia norvegesi sono decollati dalla base aeronautica di Bodø per intercettare due bombardieri russi a lungo raggio, modello TU-160, al largo della costa norvegese.

In un evento separato, aerei da combattimento provenienti da Romania, Bulgaria e Turchia hanno effettuato una missione per intercettare diversi aerei militari russi che sono volati al confine della NATO, sul Mar Nero, il 10 febbraio.

South Torrejón Combined Air Operations Center ha allertato jet da combattimento a Mihail Kogalniceanu (Romania), Graf Ignatievo (Bulgaria) e Merzifon Air Base (Turchia) per rispondere a un gruppo di aerei militari russi operanti nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero.

F-16 Turchia (FOTO: NATO)

Gli aerei russi avevano i loro transponder spenti, senza indicare la loro posizione e altitudine, non hanno registrato un piano di volo e non hanno comunicato con i controllori del traffico aereo. Ciò può creare un reale pericolo per il traffico aereo civile.

MIG-29 Bulgaria (FOTO: NATO)

È stata un'operazione di truppe provenienti da Romania, Bulgaria e Turchia.

La formazione degli aerei in Russia consisteva in bombardieri Tu-22 a lungo raggio e scorte da combattimento. Gli aerei MiG-21 dell'aeronautica militare rumena si sono affrettati a intercettare il gruppo. I velivoli MiG-29 dell'Aeronautica Militare Bulgara sono stati tenuti in stand-by, e gli F-16 dell'Aeronautica Militare Turca sono decollati per essere pronti a rispondere in qualsiasi momento.

Gli intercettori della NATO sono tornati alle loro basi dopo che gli aerei militari russi hanno lasciato l'area. A seguito dell'attività dell'operazione, il Centro per le operazioni aeree combinate di Torrejón ha coordinato le azioni tra i tre paesi.

Gli aerei da combattimento della NATO sono in servizio senza sosta. Attraverso la polizia aerea, la NATO garantisce la sicurezza dei suoi membri. I caccia sono pronti ad agire nel caso in cui vengano segnalati voli sospetti o non annunciati vicino allo spazio aereo alleato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.