Ho scaricato il certificato digitale UE COVID in soli 3 minuti. Perché sono vaccinato, ho scelto il certificato di vaccinazione!

1 4.498

A partire dal 1 luglio 2021, la Romania si è connessa ai server europei e ha adottato il certificato digitale UE COVID. Riceviamo molte domande dalla redazione su questo certificato digitale, cos'è e cosa ci aiuta. Nell'articolo di oggi cerco di rispondere a tutte queste domande.

In breve, il certificato digitale UE COVID è un documento che faciliterà i viaggi nei paesi dell'UE. Fino ad ora, ogni paese offriva un certificato atipico a coloro che erano stati vaccinati, testati o guariti dopo l'infezione con il nuovo coronavirus.

A partire da giugno, ma soprattutto dal 1 luglio, la maggior parte dei paesi dell'UE ha adottato questo certificato digitale COVID dell'UE, che significa un certificato standardizzato unico, facilmente riconoscibile da tutti i paesi.

Tutti i cittadini dell'UE che ✅ sono stati vaccinati; ✅ avere un risultato negativo del test; ✅ guarito dal COVID-19 sarà in grado di dimostrarlo attraverso un certificato digitale chiamato certificato digitale UE sul COVID.

Il certificato viene rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali ed è riconosciuto da tutti i 27 Stati membri dell'UE, nonché da Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein.

Il certificato sarà disponibile nella lingua nazionale e in inglese. Il certificato consiste in un codice QR visualizzato su un dispositivo mobile (come uno smartphone o un tablet) o stampato e una firma digitale, verificata tramite il Gateway UE.

Molto importante da ricordare: il certificato è GRATUITO!

In che modo il certificato digitale dell'UE su COVID faciliterà i viaggi all'interno dell'UE? Il certificato ti consentirà di viaggiare più facilmente attraverso l'UE, come prova che sei stato vaccinato, risultato negativo al COVID-19 o che sei guarito dalla malattia.

Il certificato digitale dell'UE sul COVID potrà essere verificato rapidamente e contribuirà a prevenire l'uso di certificati falsi in tutta l'UE. Il certificato non è un documento di viaggio né un documento di identità. Avrai comunque bisogno di un passaporto o di un'altra forma di identificazione. Inoltre, per viaggiare, non è obbligatorio avere il certificato, ma il possesso di esso dovrebbe facilitare i tuoi spostamenti. Se disponi di un certificato digitale UE per COVID, in linea di principio dovresti essere esentato dal test o dalla quarantena. È un documento che dovrebbe sostituire il documento simile rilasciato da ciascun paese. Non è un passaporto, non limita i tuoi diritti di viaggio, non sei tenuto ad adottare altre misure.

Come posso ottenere il certificato digitale UE sul COVID?

Esistono tre modi per ottenere un certificato digitale UE su COVID:

✅ vaccinazione: sei stato vaccinato con uno qualsiasi dei vaccini COVID-19;
✅ sei guarito da un'infezione da virus SARS-CoV-2: sono trascorsi meno di 180 giorni dalla data di esito positivo del test (PCR);
✅ sei risultato negativo per COVID-19: sei risultato negativo (PCR o RAT).

Entra https://certificat-covid.gov.ro/. Inserisci un indirizzo e-mail in modo da poter ricevere il collegamento di accesso e generazione del certificato. Una volta inserito il tuo indirizzo e-mail, riceverai un link nell'e-mail che ti reindirizzerà a un modulo. Compilalo con i tuoi dati come richiesto. Se scegli un certificato di vaccinazione, devi indicare con quale vaccino sei stato inoculato, in quale contea e in quale mese. Personalmente mi sono vaccinato con Moderna, e nel mese in cui ho superato quello di richiamo. Ho cliccato sulla generazione del certificato e il gioco è fatto. È così semplice!

L'ho ricevuto in formato elettronico, ma l'ho anche scaricato in formato PDF. Da oggi posso viaggiare molto più facilmente e velocemente verso i paesi dell'UE. Il certificato di vaccinazione digitale dell'UE contro il COVID è valido per un anno dalla data di emissione.

Nota: i test riconosciuti dal certificato includono i test di amplificazione degli acidi nucleici (NAAT), come i test RT-PCR e i test antigenici rapidi (RAT). I passeggeri dovrebbero sempre verificare le norme applicabili, ovvero quali test sono accettati nei punti di transito e di destinazione per essere esentati dalle restrizioni alla libera circolazione. Il test degli anticorpi non viene riconosciuto, sebbene ciò possa cambiare dopo l'avvio del sistema.

Commento 1
  1. […] La luce per i viaggi, l'allentamento delle restrizioni pandemiche a livello europeo e l'introduzione del certificato digitale UE COVID hanno portato a un aumento dell'interesse dei rumeni per i viaggi e un volume vicino a […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.