I rifugiati ucraini sono stati evacuati dagli hotel sulla costa bulgara!

0 330

Le autorità bulgare hanno deciso di tagliare il sussidio per gli hotel che ospitano rifugiati dall'Ucraina e hanno anche annunciato che li sfratteranno dagli hotel sulla costa. Le località della costa bulgara si preparano ad accogliere i turisti che hanno già pagato i soggiorni per la stagione estiva 2022.

Kalina Kostantinova, vice primo ministro della Bulgaria: "La Bulgaria non può più permettersi di trattenere i cittadini ucraini negli hotel sul mare. Fin dall'inizio è stato annunciato che questo provvedimento (delle sistemazioni alberghiere - n.) è temporaneo, per dare loro il tempo di calmarsi e rimettersi in sesto”.

Kalina Kostantinova, vice primo ministro della Bulgaria: "Tutti coloro che sono negli hotel e dicono di non avere un posto dove andare saranno temporaneamente alloggiati nei centri cuscinetto a Sarafovo ed Elhovo".

Ai richiedenti asilo sono stati forniti centri di asilo, ma troppo pochi sono stati accettati. E così, più di 50 pullman sono arrivati ​​nella contea di Costanza. C'è anche la coda alla dogana di Isaccea, segno che molti ucraini vogliono tornare a casa, annuncia ProTV.

Dall'inizio dell'aggressione russa, quasi 300 ucraini sono arrivati ​​in Bulgaria. Più di 000 di loro hanno ricevuto protezione temporanea e riparo dallo Stato nel paese vicino.

Secondo la Prefettura di Costanza, finora le autorità rumene sulla costa del Mar Nero non hanno ricevuto richieste di alloggio da parte di ucraini evacuati dagli hotel bulgari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.