I turisti americani completamente vaccinati potranno visitare i paesi dell'UE quest'estate

0 301

I turisti americani completamente vaccinati potranno viaggiare nei paesi dell'UE quest'estate, ha detto il capo dell'organo esecutivo dell'UE in un'intervista al New York Times. Ciò avverrà più di un anno dopo il divieto di viaggi non essenziali nella maggior parte dei paesi, per limitare la diffusione del coronavirus.

Il rapido ritmo della vaccinazione negli Stati Uniti e le discussioni avanzate tra le autorità locali e l'Unione europea su come rendere i certificati vaccinali accettati a livello globale, come prova dell'immunizzazione dei visitatori, consentiranno alla Commissione europea, il ramo esecutivo dell'Unione di raccomandare un cambiamento di politica che potrebbe far ripartire i viaggi di piacere transatlantici.

"Da quello che vedo, gli americani usano vaccini approvati dall'Agenzia europea per i medicinali", Ha dichiarato domenica a Bruxelles Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, in un'intervista a The Times. "Ciò consentirà la libera circolazione e anche i viaggi nell'Unione europea".

La ripresa del viaggio dipenderà dalla situazione epidemiologica.

I turisti americani completamente vaccinati potranno viaggiare nei paesi dell'UE quest'estate "Perché una cosa è chiara: tutti i 27 Stati membri accetteranno incondizionatamente tutti i visitatori vaccinati con vaccini approvati dall'EMA"., lei ha aggiunto. L'agenzia, che è l'autorità di regolamentazione per i medicinali nell'Unione europea, ha approvato tutti e tre i vaccini utilizzati negli Stati Uniti, vale a dire Moderna, Pfizer BioNTech e Johnson & Johnson.

Ursula von der Leyen non ha fornito una cronologia su quando i viaggi turistici potrebbero essere riaperti o dettagli su come si sarebbero svolti, ma i commenti fanno parte di una dichiarazione secondo cui le attuali restrizioni di viaggio sono cambiate sulla base dei certificati di vaccinazione. Ha detto che gli Stati Uniti lo erano "Sulla strada giusta e facendo passi da gigante attraverso la campagna aperta per ottenere la cosiddetta immunità di gregge o la vaccinazione del 70% degli adulti entro la metà di giugno".

I diplomatici dei paesi europei, che sono anche le destinazioni turistiche preferite della Grecia, guidati dalla Grecia, sostengono che il modo in cui l'UE determina se un paese è "sicuro" - basandosi esclusivamente sul numero di casi identificati dal Covid-19 - sta rapidamente diventando irrilevante. i progressi delle campagne di vaccinazione negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri paesi.

La Commissione europea raccomanderà di modificare la politica di viaggio in modo che i turisti americani vaccinati possano viaggiare nell'UE.

La stessa Unione Europea ha avviato il processo di fornitura ai propri cittadini dei "certificati verdi digitali", che determineranno se il viaggiatore è stato vaccinato contro il Covid-19; si è ripreso dalla malattia negli ultimi mesi; o ha dato esito negativo per il virus nei giorni scorsi. Gli europei potranno usarli per viaggiare senza ulteriori restrizioni, almeno in linea di principio, nel blocco di 27 nazioni.

Pertanto, la Commissione europea raccomanderà un cambiamento nella politica di viaggio, sebbene i singoli Stati membri possano riservarsi il diritto di mantenere limiti più severi. Potrebbe vietare l'ingresso nel Paese a cittadini extracomunitari o imporre restrizioni come la quarantena, anche ai visitatori con certificati di vaccinazione.

Paesi come Grecia, Spagna, Italia, Portogallo e Croazia, che ricevono milioni di turisti americani ogni estate e dipendono fortemente da loro per reddito e lavoro, vogliono cogliere l'occasione per riaprire il mercato turistico per i turisti americani se l'UE lo sosterrà direttiva.

A partire dal marzo XIV, American Airlines ha ripreso i voli su diverse rotte tra gli Stati Uniti e l'Europa. Secondo il programma operativo annunciato dalla compagnia aerea americana, ha riattivato 10 rotte che collegheranno gli hub statunitensi con le principali città europee.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.