Il Belgio annuncia l'allentamento delle misure e intende riaprire le frontiere per i viaggi turistici

0 1.969

Il Belgio ha deciso di allentare le misure anti-covid nelle prossime settimane, in particolare l'apertura delle frontiere per viaggi turistici, terrazze, caffè e ristoranti.

Il 14 aprile, il primo ministro belga Alexander De Croo ha affermato che le autorità hanno scelto di allentare le misure anti-covid in modo prudente ma realistico. Purtroppo le notizie non sono molto buone dagli ospedali, dove sono ancora tanti i giovani in terapia intensiva.

De Croo ha anche avvertito che il Paese non sta più combattendo lo stesso virus della prima e della seconda ondata, ma molto più aggressivo e contagioso.

Tuttavia, il cosiddetto indice di contagiosità è sceso al di sotto di 1, il che significa che una persona infetta in media infetta una persona o meno, un segnale che la terza ondata è terminata.

Lunedì 19 aprile riapriranno le scuole per i bambini fino ai 14 anni. Per i giovani tra i 14 ei 18 anni, i corsi saranno in un sistema alternativo, in parte a casa e in parte con presenza fisica nelle aule.

Inoltre dal 19 aprile saranno nuovamente possibili viaggi (turistici) non essenziali. Tuttavia, la polizia continuerà a controllare che i passeggeri abbiano completato il modulo di localizzazione obbligatorio. Inoltre, i viaggi verso le zone rosse rimangono vietati e coloro che tornano da tale area dovranno essere messi in quarantena, indipendentemente dal fatto che siano vaccinati o meno.

Dal 26 aprile riapriranno i negozi, senza l'attuale programmazione necessaria. Potranno riaprire anche parrucchieri, saloni di bellezza e cosmetici. Aumenterà anche il numero di coloro che potranno incontrarsi, da 4 a 10 persone.

L'8 maggio bar e ristoranti potranno riaprire le loro terrazze. Le restrizioni notturne scompariranno, ma sarà comunque vietato riunirsi all'esterno con più di tre persone dalla mezzanotte alle 5 del mattino. C'è anche la speranza che da giugno bar e ristoranti possano aprire al chiuso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.