Commissione UE: il certificato di recupero può essere rilasciato sulla base di un test antigenico positivo rapido eseguito presso un centro autorizzato!

0 880

La Commissione Europea ha adottato nuove regole sul rilascio dei certificati di recupero, rendendo il processo più semplice e conveniente. Secondo un comunicato stampa emesso dalla Commissione Ue, dal 22 febbraio gli Stati membri dell'Ue potranno emettere certificati di recupero basati su un risultato positivo del test antigenico rapido.

Ciò significa che tutti i passeggeri, in particolare quelli che sono stati infettati dal COVID-19 durante l'ondata di Omicron, potranno viaggiare più liberamente e facilmente.

"Il certificato digitale COVID dell'UE si sta evolvendo in base alla situazione. Al fine di facilitare la libera circolazione, in particolare dei cittadini infetti durante l'ondata Omicron, gli Stati membri sono ora in grado di rilasciare certificati di guarigione basati anche su test antigenici rapidi di alta qualità". ha detto il commissario alla giustizia Didier Reynders.

In precedenza, gli Stati membri e altri paesi che erano collegati con successo al certificato digitale COVID dell'UE potevano emettere certificati di recupero solo se una persona risultava positiva a un test RT-PCR. Tuttavia, poiché i test antigenici rapidi sono diventati molto accurati, la Commissione ha deciso di semplificare le regole.

Tuttavia, è stato sottolineato che il test antigenico rapido utilizzato per rilasciare/ottenere un certificato di recupero dovrebbe far parte dell'elenco comune dell'UE di test antigenici rapidi. Inoltre, è stato notato che il test rapido dell'antigene dovrebbe essere eseguito da operatori sanitari o personale addestrato, suggerendo che l'autotest non può essere utilizzato per ottenere un certificato di guarigione.

Le nuove regole sul rilascio dei certificati di recupero inizieranno ad applicarsi immediatamente e gli Stati membri potranno iniziare a rilasciare certificati di recupero basati su test antigenici rapidi ogni volta che saranno pronti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.