L'Austria ha autorizzato il primo blocco nazionale per le persone non vaccinate di età superiore ai 12 anni.

3 1.156

Lunedì, l'Austria ha autorizzato il primo blocco nazionale per le persone non vaccinate di età superiore ai 12 anni. La misura viene adottata per fermare l'allarmante aumento del numero di nuovi casi di coronavirus e la crescente pressione sulle unità di terapia intensiva. L'Austria è il primo paese al mondo ad adottare questa misura drastica. La quarantena non vaccinata entra in vigore a mezzanotte.

La misura consentirà alle persone di uscire di casa solo per attività essenziali, come andare dal medico o acquistare cibo.

L'Europa è ancora una volta l'epicentro della pandemia di COVID-19, che ha portato alcuni governi a considerare la possibilità di reimporre i blocchi. L'Austria ha uno dei tassi di infezione più alti del continente, con un'incidenza di 815 ogni 100.000 persone negli ultimi 7 giorni.

Le misure di lunedì si estenderanno a quelle imposte una settimana fa, che hanno bloccato l'accesso alle persone non vaccinate nei luoghi pubblici tra cui ristoranti, hotel, teatri e impianti di risalita.

Circa il 65% della popolazione austriaca è completamente vaccinata contro il COVID-19, uno dei tassi più bassi dell'Europa occidentale. Molti austriaci sono scettici sui vaccini, una visione incoraggiata dal Partito della Libertà di estrema destra, il terzo più grande in parlamento. "Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione. È vergognosamente basso" Lo ha detto domenica in conferenza stampa il cancelliere austriaco.

Il blocco in Austria, che non si applica ai bambini sotto i 12 anni o alle persone che si sono recentemente riprese dal COVID-19, durerà inizialmente 10 giorni, ha affermato il ministro della Salute Wolfgang Mueckstein. Molti funzionari, anche del Partito conservatore di Schallenberg e della polizia, hanno espresso dubbi sul fatto che questo blocco possa essere applicato correttamente, poiché si applica solo a una parte della popolazione.

Il ministro dell'Interno Karl Nehammer ha affermato che ci sarebbero stati controlli di polizia e multe fino a 1.450 euro (1.660 dollari) per violazioni, e tutti i controlli avrebbero verificato lo stato di vaccinazione delle persone.

"Da domani, ogni cittadino, ogni persona che vive in Austria deve essere consapevole che può essere controllato dalla polizia.Nehammer ha detto una conferenza stampa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.