L'Inghilterra semplifica le regole sulla pandemia per i viaggi internazionali

0 1.404

Il governo britannico ha adottato misure per semplificare le regole per i viaggi internazionali durante la pandemia di coronavirus.

In un annuncio su Twitter, il segretario ai trasporti Grant Shapps ha sottolineato che a partire dal 4 ottobre, i viaggiatori completamente vaccinati provenienti da paesi non rossi non avranno più bisogno di un test PCR prima di recarsi in Inghilterra.

Inoltre, otto paesi e territori saranno inseriti nella lista rossa il 22 settembre, tra cui Egitto, Oman, Turchia, Pakistan e Maldive. Infine, il governo introdurrà un'unica lista rossa a partire dal 4 ottobre, rimuovendo la classificazione a semaforo. Ciò significa che tutti i paesi e i territori che non sono nella lista rossa verranno trattati allo stesso modo. Le modifiche si applicano in Inghilterra, mentre Scozia, Galles e Irlanda del Nord stabiliscono le proprie politiche.

Il governo ha subito pressioni per abbandonare il suo sistema di classificazione "a semaforo", che divide i paesi, a seconda del rischio epidemiologico, in rosso, ambra o verde.

Le compagnie aeree e le compagnie di viaggio si sono lamentate del fatto che i requisiti complicati e costosi della Gran Bretagna tengono lontane le persone e impediscono alle industrie di riprendersi dalla pandemia. L'aeroporto di Heathrow ha dichiarato di essere diventato il decimo aeroporto più trafficato d'Europa nel 10, mentre nel 2020 è stato il n. 2019 in Europa, attualmente davanti ad Amsterdam, Parigi e Francoforte.

Prevediamo che dal 4 ottobre chi viaggerà da zone non classificate sul rosso potrà entrare in Inghilterra molto più facilmente, senza troppi test e restrizioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.