L'Irlanda attuerà il "Certificato digitale UE COVID" dal 19 luglio

0 191

Dopo aver aspettato quasi tre settimane in più rispetto ad altri paesi europei per il rilascio Certificato digitale UE COVID, gli irlandesi sono invitati a controllare attentamente le restrizioni di viaggio nel paese di destinazione, poiché sono in continua evoluzione.

A differenza di Germania, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria, Croazia, Grecia e Danimarca, che hanno iniziato a rilasciare il certificato digitale UE COVID il 1° giugno, l'Irlanda ha aspettato fino al 19 luglio per connettersi al gateway EUDCC. Si ritiene che il ritardo sia stato causato da attacchi informatici a maggio che hanno preso di mira il fornitore di servizi sanitari del paese.

Tuttavia, il documento mira a facilitare il processo di viaggio in Europa per tutti i cittadini europei negli Stati membri completamente vaccinati. Sono accettati i vaccini autorizzati dall'Agenzia europea per i medicinali, come Moderna, AstraZeneca, Pfizer e Janssen. Inoltre, possono ottenere tale documento anche le persone che sono immuni al virus a causa di una precedente infezione o che hanno un risultato negativo del test PCR.

L'Irlanda attuerà il "Certificato digitale UE COVID" dal 19 luglio.

Mentre gli irlandesi si preparano a trascorrere le vacanze all'estero, molti territori stanno implementando le proprie restrizioni e requisiti di viaggio, tenendo conto della situazione del Coronavirus nel Paese di origine del viaggiatore, in particolare in quei Paesi che registrano aumenti dei tassi di infezione.

La Francia, uno degli stati con le restrizioni di viaggio più severe nell'UE, ha recentemente annunciato che modificherà le restrizioni di viaggio contro i viaggiatori non vaccinati nel Regno Unito, in Spagna e in Portogallo. Sebbene queste regole non si applichino ai cittadini irlandesi completamente vaccinati, è importante ricordare le regole specifiche che la Francia ha implementato in merito ai vaccini.

D'altra parte, le autorità spagnole consentono ai turisti dall'Irlanda di entrare nel territorio spagnolo senza essere messi in quarantena se forniscono un certificato di vaccinazione, un certificato di guarigione dalla malattia o un risultato negativo del test PCR.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'Irlanda ha riportato 12 decessi correlati al Coronavirus nelle ultime 24 ore, mentre sono stati segnalati 783 casi positivi. Al 13 luglio 2021, nel paese sono state somministrate un totale di 4.861.257 dosi di vaccino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.