L'Italia introduce il "permesso sanitario" per l'accesso ai luoghi chiusi e affollati.

0 702

Le autorità italiane hanno deciso di introdurre al proprio interno un "permesso sanitario". Sarà necessario per l'accesso a ristoranti, bar, musei, negozi, cinema, teatri, sale giochi. Il provvedimento entrerà in vigore il 6 agosto.

Il permesso sanitario sarà richiesto anche per eventi sportivi, concerti, spettacoli, fiere e congressi, eventi frequentati da molte persone e che sono possibili fonti di contaminazione. Le discoteche rimarranno chiuse fino a nuovo avviso, ma questo settore riceverà aiuti pubblici.

In altre parole, questo permesso consentirà agli italiani di continuare la propria attività con la garanzia di non essere tra i contagiati.

Il permesso sanitario, denominato “Green Pass”, può essere rilasciato dalle persone guarite dal Covid, da chi ha un test negativo fatto nelle ultime 48 ore e anche dalla prima dose di vaccino.

Ovviamente questa notizia non è stata ben accolta da chi si oppone al vaccino covid, è contrario alle misure covid e nega l'esistenza di una pandemia. Ma il Primo Ministro d'Italia, Mario Draghi, ha voluto ricordare che questo permesso sarà obbligatorio, non una raccomandazione.

L'Italia registra diverse migliaia di nuovi casi ogni giorno. Giovedì sono stati registrati in Italia 5.057 casi, soglia che non si raggiungeva dal 21 maggio. La buona notizia è che il numero di morti e casi gravi è ancora basso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.