L'Italia rinuncia al PLF, ma mantiene l'obbligo del pass verde COVID-19 all'ingresso nel Paese!

1 1.033

Il Ministero della Salute italiano ha annunciato che l'obbligo di completare il PLF per l'ingresso nel Paese è stato rimosso dal 1 maggio, mentre il resto delle restrizioni all'ingresso esistenti sono state prorogate fino a fine maggio 2022.


In un'ordinanza pubblicata il 28 aprile sulla Gazzetta Ufficiale d'Italia, il Ministero rileva che a causa dell'attuale situazione del coronavirus in Italia, così come in altri paesi UE ed extra UE, le regole di ingresso per il Coronavirus saranno prorogate fino al 31 maggio .

La decisione si basa su una raccomandazione della Direzione Generale per la Prevenzione della Salute inviata al Ministero il 26 aprile 2022, in cui si afferma che, nonostante la cessazione dello stato di emergenza in Italia, è ancora necessario contrastare la diffusione del virus .

"La situazione epidemiologica globale richiede ancora misure precauzionali, in quanto in alcuni paesi UE ed extra UE (tra cui l'Italia) i tassi di infezione continuano a rimanere elevati e, come tale, è necessario mantenere l'attuale regime di misure di ingresso in Italia.".

Pertanto, i viaggiatori provenienti sia dai paesi UE che extra UE dovranno comunque presentare uno dei seguenti certificati per poter entrare in Italia: certificato di vaccinazione COVID-19; Certificato di recupero dal coronavirus; Certificato di esito negativo ai test COVID-19.

Per coloro che non sono vaccinati contro COVID-19 e non si stanno riprendendo dall'infezione da COVID-19, potrebbero avere un risultato negativo al test COVID-19. Sono accettati solo i test PCR eseguiti 72 ore prima dell'arrivo in Italia e i test antigenici rapidi eseguiti entro 48 ore.

Coloro che non sono in possesso di nessuno dei tre certificati sopra elencati dovranno essere messi in quarantena per un periodo di cinque giorni all'arrivo in Italia. Potranno uscire dall'isolamento solo dopo la fine di questo periodo e con un test negativo per COVID-19.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.