L'aeroporto di Schiphol sta testando un veicolo di trasporto bagagli autonomo.

0 322

Schiphol ha avviato un processo per testare un veicolo di trasporto bagagli autonomo, che porterà i bagagli sull'aereo. L'obiettivo è scoprire se questa tecnologia è sicura ed efficace, riducendo così il contatto umano. Si desidera inoltre verificare come i veicoli automatici possano essere integrati nel traffico aeroportuale.

Il processo durerà fino alla fine del mese ed è svolto in collaborazione con KLM Ground Services e Smart Airport Systems. Il test è iniziato in un'area in cui viene simulato l'intero processo di trasporto dei bagagli. Nella seconda fase, il processo proseguirà in un ambiente operativo per il trasporto dei bagagli all'aereo.

Il veicolo automatico viene caricato nell'area bagagli, dopodiché navigherà verso un'area aeromobili su una rotta fissa precedentemente stabilita. Durante le prove, il veicolo deve essere accompagnato da un operatore che sorveglia il veicolo per arrestarlo, se necessario. Il veicolo è stato prodotto dal fornitore di attrezzature per l'assistenza a terra TLD e EasyMile ha fornito il software.

Anche gli aeroporti di Rotterdam-L'Aia e di Eindhoven testeranno questi veicoli autonomi per i bagagli questa primavera.

Royal Schiphol Group prevede che entro il 2050 le operazioni quotidiane negli aeroporti cambieranno in modo significativo. Le attività aeroportuali a terra (trasporto bagagli, trasporto passeggeri e traino di aeromobili) saranno intelligenti e autonome. L'obiettivo è quello di sostituire finalmente tutti i veicoli artificiali nell'area aeronautica con una flotta interconnessa di veicoli autonomi e privi di emissioni al fine di garantire e migliorare la qualità dei servizi a lungo termine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.