La Croazia non imporrà ulteriori restrizioni ai turisti americani

0 115

La Croazia continuerà a consentire a chi viaggia dagli Stati Uniti di entrare nel territorio croato, nonostante la raccomandazione dell'Unione Europea imporre misure più severe ai turisti statunitensi a causa dell'aumento dei tassi di infezione da COVID-19.

In una riunione dei ministri degli interni a Bruxelles, il ministro croato Davor Božinović ha affermato che questa volta il suo paese non seguirà le raccomandazioni dell'UE. "Semplicemente ci è venuto in mente allora. Ci sono state situazioni in cui la Croazia non ha rispettato le raccomandazioni dell'UE, quindi quando si tratta di cittadini statunitensi, questo non accadrà di nuovo. Sappiamo che gli americani vengono da noi principalmente come turisti, il che significa che hanno soddisfatto tutte le condizioni epidemiologiche a venire"., ha detto Božinovic.

L'UE ha anche raccomandato regole più severe sugli arrivi da Israele, Kosovo, Montenegro e Macedonia settentrionale, poiché i paesi hanno recentemente visto un aumento significativo dei tassi di infezione.

Attualmente, i viaggiatori statunitensi che arrivano in Croazia devono riportare una PCR o un test antigenico negativo entro e non oltre 72 ore prima della partenza. Se tale test non può essere fornito, i passeggeri sono tenuti a eseguire una PCR o un test antigenico all'arrivo, a proprie spese, e ad isolarsi fino all'ottenimento del risultato.

Se il test non può essere eseguito, il passeggero verrà messo in quarantena per un periodo di dieci giorni. Tuttavia, queste regole non si applicano a coloro che sono stati completamente vaccinati contro il virus o a coloro che possono fornire un certificato di guarigione.

L'Italia è il primo Paese a imporre restrizioni più drastiche ai viaggi dagli Stati Uniti. Sono tenuti a presentare il risultato negativo di una PCR o di un test antigenico che è stato eseguito prima dell'arrivo in Italia e di compilare un modulo digitale. Per coloro che non sono vaccinati, le autorità italiane richiedono che, oltre a queste misure, i viaggiatori siano messi in quarantena per un periodo di cinque giorni ed eseguano una PCR o un test antigenico l'ultimo giorno di isolamento.

Belgio e Germania avevano già imposto severi requisiti per viaggiare negli Stati Uniti, pochi giorni prima delle raccomandazioni dell'UE.

La Croazia e gli Stati Uniti hanno relazioni diplomatiche molto strette, quest'ultimo nomina la Croazia per il programma di esenzione dal visto, un programma che consente ai croati di entrare negli Stati Uniti per turismo o affari senza bisogno di visto.

Gli Stati Uniti hanno riportato poco più di 120.000 casi positivi con COVID-19 e 744 decessi nelle ultime 24 ore. D'altra parte, la Croazia, che ha una popolazione di oltre dieci milioni di abitanti, ha riportato 4 decessi legati al Coronavirus e 805 casi di infezione nelle ultime 24 ore, rivela l'OMS.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.