La Germania rimuove 14 Paesi dalla lista delle aree ad alto rischio, ma ne aggiunge altri 7

0 146

Dal 19 settembre, i viaggiatori provenienti da Antigua e Barbuda, Armenia, Barbados, Belize, Guyana, Moldova e Venezuela dovranno affrontare restrizioni all'ingresso più severe quando si recano in Germania, poiché i 7 paesi sono stati spostati nell'elenco delle aree ad alto rischio epidemiologico.

Secondo il Robert Koch Institute, che è l'Agenzia tedesca per la prevenzione e il controllo delle malattie, questi paesi sono stati aggiunti all'elenco ad alto rischio a causa dell'elevata incidenza negli ultimi giorni. Così, a partire da domenica, i viaggiatori di questi Paesi che potranno entrare in Germania, oltre a dover compilare il modulo di ingresso digitale, dovranno autoisolarsi per 10 giorni.

Chi sceglie il metodo del test contro il COVID-19 come modo per porre fine alla quarantena non può farlo prima del quinto giorno di isolamento.

Il periodo di quarantena può essere completato più rapidamente se inviato - da einreiseanmeldung.de - prova di guarigione, certificato di vaccinazione o certificato di esame. Per coloro che forniscono la prova del recupero o della vaccinazione immediatamente all'arrivo, non dovranno autoisolarsi.

Aggiornando l'elenco dei paesi ad alto rischio dal punto di vista emidemiologico, RKI ha affermato che i seguenti paesi non sono più nella lista rossa:

  • Bangladesh
  • Botswana
  • Brasile
  • Cipro
  • Eswatini
  • India
  • Irlanda - Regione Ovest
  • Lesoto
  • Malawi
  • Nepal
  • Portogallo - regione dell'Algarve
  • Sudafrica
  • Zambi
  • Zimbabwe

Lo stesso giorno sono state rimosse dall'elenco le regioni francesi della Corsica, dell'Occitania e della Riunione, nonché le regioni della Grecia, di Creta e dell'Egeo meridionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.