Il Regno Unito intende rimuovere le restrizioni sui viaggiatori vaccinati dai paesi nella lista gialla

0 4.441

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Il Regno Unito intende rimuovere le restrizioni sui viaggiatori vaccinati dai paesi nella lista gialla. I ministri britannici hanno emesso una serie di proposte per consentire il viaggio senza quarantena dai paesi nella lista gialla per le persone che sono state completamente vaccinate. Il segretario alla salute Matt Hancock ha confermato che i ministri stanno valutando la rimozione del requisito di autoisolamento per coloro che hanno viaggiato in un paese nella lista gialla e sono vaccinati.

Il governo di Londra si sta preparando a consentire ai britannici che sono stati completamente vaccinati contro il coronavirus di viaggiare in più di 150 paesi senza doversi autoisolare al loro ritorno in Inghilterra. I funzionari si aspettano che la nuova politica venga firmata dal governo nei prossimi giorni, avviando ufficialmente la riapertura dei viaggi internazionali verso destinazioni popolari in Europa e negli Stati Uniti.

Tuttavia, è improbabile che la modifica abbia effetto prima di agosto e si prevede che i ministri manterranno un piccolo numero di destinazioni nella cosiddetta lista verde per i viaggi senza quarantena quando forniranno un aggiornamento questa settimana. Le decisioni finali sulla politica di quarantena e sulla lista verde non sono ancora state prese dal governo ed entrambe saranno soggette a consulenza scientifica sullo stato della pandemia.

Il Regno Unito intende rimuovere le restrizioni sui viaggiatori vaccinati dai paesi della lista gialla.

"Lo scopo dell'intero programma vaccinale è riuscire a rimuovere le restrizioni", ha dichiarato martedì il segretario alla salute Matt Hancock. "Stiamo lavorando a un piano per le persone vaccinate, utilizzando un regime di test invece della quarantena, in determinate circostanze".

L'industria dell'aviazione e del turismo è stata colpita dall'inizio della pandemia, dopo che i governi sono stati costretti a imporre restrizioni ai viaggi internazionali nel tentativo di fermare la diffusione e l'importazione del virus. Una campagna nel settore del turismo dovrebbe iniziare alla fine del mese, tra gli avvertimenti che fino a 218.000 posti di lavoro sono a rischio a causa delle restrizioni in corso.

Il governo del Regno Unito attualmente classifica le destinazioni utilizzando un cosiddetto "Sistema semaforico", che è stato creato sulla base di valutazioni del rischio di pandemia, compresi i tassi di vaccinazione e infezione. I paesi più sicuri sono attivi "Lista verde", e i passeggeri che arrivano in Inghilterra non devono essere messi in quarantena.

Persone che arrivano da 167 paesi in poi "lista gialla" deve autoisolarsi per un periodo di 10 giorni e fare due test all'arrivo, il secondo e l'ottavo giorno di isolamento. Solo dopo che tutti i test saranno negativi potranno uscire dall'autoisolamento. Chi arriva da uno dei paesi su "lista rossa" - qualificati come i più colpiti dal virus - devono mettere in quarantena in un hotel appositamente designato, con i propri soldi.

È improbabile che la modifica abbia effetto prima di agosto.

Il segretario ai trasporti Grant Shapps dovrebbe pubblicare un aggiornamento sulle liste il 24 giugno, anche se i funzionari non si aspettano un'estensione importante della lista verde. Il governo dovrebbe anche fornire un aggiornamento sulle modifiche alle regole, comprese le esenzioni per le persone che sono state completamente vaccinate, e che potrebbero arrivare il 24 o 24 giugno, secondo fonti ufficiali.

Boris Johnson ha affermato che i ministri valuteranno il modo migliore per dare più libertà ai viaggiatori vaccinati, ma hanno avvertito che "questo sarà, qualunque cosa accada, un anno difficile per i viaggiatori", con interruzioni e ritardi che continueranno. "La priorità deve essere quella di mantenere il Paese al sicuro e fermare il ritorno del virus", Egli ha detto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.