La Grecia apre le sue frontiere ai turisti dell'UE e a 11 paesi terzi, a partire dal 19 aprile!

0 5.209

Da oggi la Grecia augura "benvenuto!" tutti i turisti provenienti dall'Unione Europea e da paesi terzi Nuova Zelanda, Australia, Corea del Sud, Thailandia, Ruanda, Singapore, USA, Regno Unito, Israele, Serbia e Emirati Arabi Uniti. L'accesso è consentito senza quarantena.

La Grecia sta gradualmente aprendo le sue frontiere in modo sicuro e realizzabile. La prima tappa, dal 19 aprile, presenta alcune limitazioni rispetto all'apertura generale prevista per il 14 maggio.

Pertanto, coloro che desiderano viaggiare in Grecia, a partire da oggi, devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Il test PCR negativo è stato eseguito un massimo di 72 ore prima dell'ingresso in Grecia. Le informazioni essenziali devono essere anche in inglese. È una misura obbligatoria per tutti i turisti (compresi i bambini di età superiore ai 5 anni), indipendentemente dalla situazione epidemiologica nel paese di partenza.
  • Coloro che sono stati vaccinati con entrambe le dosi, a seconda dei casi, e sono trascorsi 14 giorni dal richiamo, possono viaggiare in Grecia sulla base del certificato di vaccinazione (con informazioni e in inglese), senza bisogno di un test. La Grecia riconosce i seguenti vaccini: Pfizer BioNtech, Moderna, Astra Zeneca / Oxford, Novavax, Johnson + Johnson / Janssen, Sinovac Biotech, Gamaleya (Sputnik), Cansino Biologics, Sinopharm.
  • Ogni passeggero che arriva in Grecia, indipendentemente dal certificato in possesso, può essere sottoposto a un controllo sanitario mediante selezione casuale. Se selezionato, è richiesta la verifica. In caso contrario, il suo ingresso in Grecia potrebbe essere rifiutato. La selezione si basa sul sistema EVA utilizzato nell'estate del 2020. Il controllo consiste in un test rapido con il test dell'antigene COVID-19. Se il test è positivo, il turista e il partner di viaggio verranno trasportati in un hotel di quarantena dove verrà eseguito un altro test, questa volta di tipo PCR, per confermare o negare il test. Se anche il test PCR è positivo, la quarantena durerà 10 giorni e verranno eseguiti altri test. Le spese di alloggio saranno a carico dello Stato greco.
  • Ogni turista deve completare il PLF (Passenger Location Form) entro le 23:59 del giorno prima del viaggio in Grecia.

L'accesso alla Grecia non è subordinato alla vaccinazione

La Grecia ricorda che l'accesso al Paese non è condizionato dal certificato di vaccinazione, solo il certificato di vaccinazione valido può facilitare notevolmente le formalità all'arrivo. Tuttavia, in nessun caso il certificato di vaccinazione o il certificato di anticorpi sarà considerato un "passaporto".

I passeggeri possono entrare nel paese attraverso 9 aeroporti (Atene, Salonicco, Heraklion, Corfù, Rodi, Kos, Chania, Mykonos, Santorini). Chi sceglie di viaggiare via terra può entrare in Grecia ai confini di Promachonas e Nymphaio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.