La Grecia aprirà le sue frontiere per i turisti vaccinati o per quelli con un test COVID-19 negativo

0 2.539

Il ministro del turismo greco Harry Theoharis ha chiarito martedì che la Repubblica ellenica aprirà i suoi confini a tutti i visitatori che hanno un test molecolare Covid-19 negativo o un certificato di vaccinazione all'ingresso nel paese.

Volendo porre fine alle voci secondo cui la vaccinazione del Covid-19 sarà l'esclusiva precondizione per il viaggio in Grecia, il ministro ha dichiarato a una stazione radio locale che gli hotel in Grecia non rifiuteranno i turisti non vaccinati.

Con certificato di vaccinazione COVID-19 o con certificato di test COVID-19 negativo

"Il presupposto perché qualcuno si rechi nel nostro Paese (e rimanga) sarà il test molecolare negativo o il certificato di vaccinazione."Theoharis ha detto, aggiungendo che se qualcuno non vuole mostrare il proprio certificato di vaccinazione quando entra in Grecia, può avere un test del coronavirus negativo. "In ogni caso i dati personali saranno protettiHa aggiunto.

L'idea alla base dei viaggiatori sulla base dei certificati di vaccinazione è che possono circolare liberamente nei paesi europei senza restrizioni, come l'obbligo di sostenere i test Covid-19.

I cittadini non vaccinati dovranno sostenere un test per COVID-19

D'altra parte, i cittadini non vaccinati saranno tenuti a presentare un test PCR negativo o un test dell'antigene ai valichi di frontiera (ed eventualmente essere messi in quarantena secondo le regole di un paese).

La Grecia ha già discusso dell'introduzione di un certificato di vaccinazione con Israele, Cipro e Serbia per consentire l'ingresso illimitato dei viaggiatori.

Si ricorda che il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha proposto alla Commissione europea l'istituzione di un certificato di vaccinazione a livello dell'UE per facilitare i viaggi in Europa.

Per il momento, gli Stati membri hanno concordato una serie di linee guida per stabilire un certificato di vaccinazione a livello dell'UE da utilizzare per "scopi medici". La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha recentemente affermato che la proposta del primo ministro greco sarà discussa di nuovo.

Si noti che la Grecia non ha ancora fissato una data a partire dalla quale i certificati di vaccinazione saranno accettati per l'ingresso. Fino ad allora, è bene rispettare misure di accesso restrittive in Grecia.

Inoltre, durante l'intervista, il ministro Theoharis ha espresso il suo ottimismo sul turismo e ha affermato di aspettarsi che il 2021 sia un anno migliore del 2020 per la Repubblica ellenica stimata che la stagione turistica possa iniziare dopo le vacanze di Pasqua.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.