La Romania ha aggiornato la lista del rischio epidemiologico: Turchia in rosso, Malta e Paesi Bassi in giallo, Lussemburgo in verde! (12 agosto)

0 7.518

Il 12 agosto, la Romania ha aggiornato la lista rossa, insieme alle liste gialla e verde. La Turchia scala la lista rossa; mentre Malta e Paesi Bassi rientrano nella lista rossa nella zona rossa; e la Finlandia scala il giallo dalla zona verde! Con la nuova legge, La Romania non richiede più la presentazione obbligatoria a bordo di un test PCR negativo, ma ti aiuta a liberarti della quarantena se viaggi nella zona gialla. Tutti coloro che viaggiano nella zona rossa verranno messi in quarantena se non sono completamente vaccinati.



Elenco con la classificazione dei paesi/territori secondo il tasso di incidenza cumulativo, secondo la Decisione n. 59 del 12.08.2021 del Comitato Nazionale per le Situazioni di Emergenza.

Il nuovo elenco entrerà in vigore il 15 agosto 2021 alle ore 00:00.

  • Se viaggi nella zona rossa (es. Spagna, Gran Bretagna, ecc.) in Romania, rimarrai in quarantena per 14 giorni, avendo la possibilità di abbreviare la quarantena se esegui il test l'8° giorno. Il test PCR non ti aiuta a evitare la quarantena. Tuttavia, se sei vaccinato, puoi essere esentato dalla quarantena.
  • Se viaggi nella zona gialla (es. Paesi Bassi, Malta, ecc.) in Romania, è necessario presentare al vettore la prova di aver eseguito un test PCR, con esito negativo, eseguito al massimo 72 ore prima dell'imbarco, al fine di evitare la quarantena. Se sei vaccinato, i test e la quarantena non sono più necessari.
  • Puoi viaggiare nel verde (es. Germania, Italia, Bulgaria, ecc.) in Romania senza restrizioni e senza test, quindi non è necessario presentare alcun documento (a parte il viaggio) prima dell'imbarco.

I bambini di età inferiore a 6 anni non devono essere sottoposti a test per la PCR se tornano da una zona gialla o rossa!

Passeggeri con certificato digitale europeo COVID Non passo più attraverso il controllo DSP dall'aeroporto Henri Coandă - Otopeni!

Il certificato digitale UE COVID-19 sarà l'unica prova di vaccinazione/test riconosciuti al valico di frontiera, dal 13 agosto

La classificazione dei paesi / territori a rischio epidemiologico, in base al tasso di incidenza cumulativo a 14 giorni, viene eseguita in 3 categorie come segue:

  1. Zona verde - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è inferiore o uguale a 1,5;
  2. Zona gialla - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è compreso tra 1,5 e 3 per 1.000 abitanti;
  3. Zona rossa - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni su 1.000 abitanti è maggiore o uguale a 3 per 1000 abitanti.
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.