La Russia riprende i voli passeggeri per Spagna, Iraq, Kenya e Slovacchia il 21 settembre

0 110

La Russia riprende i voli passeggeri verso Spagna, Iraq, Kenya e Slovacchia a partire dal 21 settembre. Aumenterà anche il numero di aeroporti con voli per Turchia ed Egitto, dopo aver valutato la situazione epidemiologica in questi paesi.

La Russia ha imposto restrizioni ai viaggi all'inizio della pandemia di coronavirus nel marzo 2020. Molte restrizioni sono ancora in vigore, ma il paese ha gradualmente ampliato l'elenco dei paesi che possono operare voli internazionali da e per la Russia.

A partire dal 21 settembre, ci saranno quattro voli settimanali da Mosca per Madrid e Barcellona, ​​​​in Spagna, e per la capitale slovacca, Bratislava. Riprendono anche i voli da Mosca per Malaga e Alicante, sempre in Spagna.

Il governo ha affermato che le rotte Mosca-Nairobi e Mosca-Baghdad riprenderanno con due voli a settimana. Sono state aggiunte rotte e voli tra le città russe e le destinazioni turistiche più popolari in Egitto e Turchia. Ad agosto, le compagnie aeree russe hanno operato voli verso le località egiziane di Sharm el-Sheikh e Hurghada per la prima volta in quasi sei anni dopo che Mosca ha vietato i voli per l'Egitto a seguito di un incidente aereo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.