Grecia: la destinazione di maggior successo a luglio e agosto

0 126

I voli internazionali verso destinazioni europee a luglio e agosto hanno raggiunto meno del 40% dei livelli pre-pandemia. I paesi con il minor numero di turisti sono stati Francia, Italia e Regno Unito.

I Paesi che hanno fatto peggio sono stati quelli che hanno fatto più affidamento sul turismo, come Francia e Italia, e quelli che hanno imposto le restrizioni ai viaggi più complesse e drastiche, come il Regno Unito, che ha raggiunto solo il 14.3% rispetto al livello registrato nel stesso periodo del 2019.

La Grecia è stata la nazione vincente nei mesi di punta di questa stagione estiva, raggiungendo l'86% degli arrivi nel 2019, ha rivelato lo studio condotto da ForwardKeys. Cipro ha guadagnato il 64.5%, la Turchia il 62% e l'Islanda il 61.8%. Le statistiche hanno mostrato un miglioramento rispetto al livello dello scorso anno del 26.6%, quando - a causa della pandemia di Covid-19 - era necessario imporre restrizioni ai viaggi.

Le prospettive sono altrettanto fosche, poiché il numero di prenotazioni è diminuito verso la fine della stagione.

La Grecia e l'Islanda sono stati tra i primi paesi a dire che avrebbero accettato visitatori che erano stati completamente vaccinati e/o che potevano risultare negativi alla PCR o dimostrare il recupero dopo Covid-19.

Ad eccezione dei vettori low cost, i voli intraeuropei hanno rappresentato il 71.4% degli arrivi, rispetto al 57.1% del 2019. sempre più concentrando la propria attenzione su città e attrazioni turistiche, si è messo in evidenza nella classifica dei migliori e dei più deboli destinazioni locali.

Il numero di viaggiatori che hanno scelto Londra come meta delle vacanze è stato estremamente ridotto, con Londra che ha raggiunto la parte inferiore della lista delle città europee più trafficate, realizzando solo il 14.2% degli arrivi nel 2019. In cima alla lista c'è Palma, che ha registrato 71.5 % dei livelli nel 2019 e Atene, porta d'accesso alle isole greche, con il 70.2%.

Le destinazioni per il tempo libero erano le destinazioni più popolari.

Le città successive, con le migliori performance, sono Istanbul - 56.5%, Lisbona - 43.5%, Madrid - 42.4%, Parigi - 31.2%, Barcellona - 31.1%, Amsterdam - 30.7% e Roma - 24.2%.

Le destinazioni per il tempo libero con il maggior numero di turisti sono state Heraklion e Antalya, che hanno superato i livelli pre-pandemia rispettivamente del 5.8% e dello 0.5%. Seguono Salonicco - 98.3%, Ibiza - 91.8%, Larnaca - 73.7% e Palma - 72.5%. Il Portogallo ha subito un brusco calo a giugno, quando la Gran Bretagna ha inserito il paese nella lista gialla. Anche la Spagna ha avuto meno turisti alla fine di luglio, quando la Germania ha messo in guardia contro tutto tranne l'essenziale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.