ANAT: Le agenzie di viaggio non sono responsabili della modifica della classificazione dei paesi nelle aree a rischio epidemiologico. Il contratto con il turista resta valido finché i confini dei paesi restano aperti!

0 214

Nelle ultime settimane sono entrati nella lista rossa diversi paesi che sono mete turistiche per i rumeni, come la Grecia o la Turchia. In questo caso, i turisti non vaccinati di età superiore ai 16 anni devono essere messi in quarantena al ritorno nel Paese.

L'Associazione Nazionale Agenzie di Viaggio (ANAT) sottolinea che le agenzie di viaggio non sono responsabili del cambio di destinazione tra la data di acquisto dei servizi turistici e la data di rientro, ma della buona organizzazione e svolgimento del pacchetto turistico.

Il contratto con il turista resta valido finché i confini dei paesi restano aperti!

"La decisione di inserire alcuni Paesi nella lista rossa e gialla in termini di rischio epidemiologico spetta al Comitato nazionale per le situazioni di emergenza (CNSU) e i colori sono strettamente legati alla situazione epidemiologica della Romania. Ad esempio, la Turchia è rossa per la Romania, ma può essere verde o gialla per un altro paese. Ultimamente, le agenzie di viaggio si sono confrontate con turisti insoddisfatti che hanno prenotazioni soprattutto nei paesi della lista rossa e che chiedono un rimborso o una riprogrammazione. Ricordiamo che le agenzie non si assumono alcuna responsabilità per l'iscrizione di un paese nella lista rossa, purché tale destinazione sia aperta. Inoltre, c'è la possibilità della vaccinazione, attualmente a portata di mano per la maggior parte dei turisti, insieme alla prova di passare attraverso la malattia, quindi l'immunizzazione", ha affermato Cristian Vlad, presidente del Consiglio del Centro Regionale dell'ANAT.

L'ANAT precisa che in caso di iscrizione di alcuni Paesi nelle liste rosse o gialle, finché le frontiere sono aperte, resta in vigore il contratto con il turista. L'agenzia di viaggi ha solo l'obbligo di fornire tempestivamente i servizi turistici, siano essi alloggio, pasti o, a seconda dei casi, trasporti, visite facoltative, guida, transfer, ecc. secondo l'offerta iniziale.

ANAT raccomanda inoltre ai turisti di stipulare rispettivamente l'assicurazione annullamento e viaggio. Queste assicurazioni sono molto convenienti e possono coprire molte situazioni imprevedibili e dimostrabili, come malattie o incidenti. Ricordiamo che l'assicurazione annullamento non copre situazioni come l'inserimento di un paese nella lista rossa.

In altre parole, il turista deve sottoporsi alla quarantena o al test a seconda dei casi. La modifica della classificazione dei paesi non entra in vigore. Inoltre i turisti hanno la possibilità di vaccinarsi e viaggiare senza restrizioni!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.