Lufthansa cancellerà circa 33000 voli a gennaio e febbraio 2022 a causa di Omicron

2 705

L'improvviso calo delle prenotazioni da metà gennaio a febbraio ha portato alla cancellazione di 33000 voli programmati dalle compagnie aeree del Gruppo Lufthansa.

La compagnia aerea tedesca Lufthansa ridurrà il suo programma di voli di linea per la stagione invernale di "circa il 10%" a causa della variante Omicron. C'è incertezza sui viaggi dall'inizio del 2022, a causa delle nuove restrizioni imposte da sempre più Paesi europei e mondiali.

Allo stesso tempo, alcuni dei paesi Omicron più colpiti in Europa sono Germania, Svizzera, Austria e Belgio, i principali mercati serviti dagli operatori aerei del Gruppo Lufthansa.

Attualmente, il più grande gruppo di compagnie aeree in Europa, composto da Lufthansa, Eurowings, Austrian Airlines, SWISS e Brussels Airlines, paga circa il 60% di tutti i voli di linea pre-pandemia. Il numero di passeggeri trasportati è la metà del periodo pre-pandemia 2019.

Il CEO del gruppo Lufthansa Carsten Spohr ha osservato che il numero di voli cancellati sarebbe stato molto più alto se i vettori aerei del gruppo non fossero stati costretti a pagare 18 voli non necessari solo per garantire i loro diritti di atterraggio e decollo negli aeroporti europei. . Si tratta qui dei famosi slot assegnati alle compagnie aeree nei principali aeroporti d'Europa. Ai sensi del diritto europeo, i vettori aerei devono garantire un certo numero di voli su tali bande orarie per mantenerli nell'anno successivo.

Lufthansa sta anche affrontando un'ondata interna di nuovi casi di COVID-19, che ha portato alla cancellazione di diversi voli di linea durante le vacanze invernali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.