Rapporto EUROSTAT: i rumeni viaggiano di più in Europa per lavoro!

0 167

Il fornitore di statistiche dell'UE - EUROSTAT - ha rivelato che i cittadini rumeni sono i cittadini dell'UE più mobili, il che significa che viaggiano di più verso altri Stati membri dell'UE per motivi di lavoro.



Secondo Eurostat, circa un quinto o il 18,6% dei lavoratori rumeni vive in uno degli Stati membri, al di fuori della Romania, il che la rende la nazione con la più alta mobilità dell'UE.

Altri gruppi nazionali che si recano nell'UE per lavoro sono: bulgari - 10,3%, portoghesi (10,6%) e croati (17,6%).

All'altra estremità della lista ci sono la Germania e la Svezia, che rappresentano entrambe meno dell'1% dei residenti dello stato. Si scopre che tedeschi e svedesi non preferiscono trasferirsi per motivi professionali quanto gli altri cittadini dell'UE.

Secondo EUROSTAT, 2.3 milioni di persone normodotate tra i 20 ei 64 anni hanno lasciato la Romania per lavoro. Più di 1 milione di persone hanno lasciato l'Italia e la Polonia, mentre solo 679 sono emigrate dal Portogallo. In generale, i dati dell'ultimo decennio mostrano che i rumeni sono rimasti la nazione più mobile dell'UE.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.