RYANAIR attacca la politica di restrizione COVID-19 del Regno Unito

0 542

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

RYANAIR chiede la riapertura dei confini britannici mentre la minaccia di Covid-19 si attenua. Michael O'Leary, amministratore delegato della compagnia low cost, ha criticato la "cattiva gestione" della pandemia e ha chiesto una ripresa dell'economia da parte del primo ministro Boris Johnson. O'Leary ha dichiarato: "La politica di viaggio Covid-19 è una rovina".

"La lista verde è inesistente perché paesi come Malta e Portogallo, con meno casi di Covid-19 rispetto al Regno Unito e tassi di vaccinazione in rapida crescita, rimangono gialli. Nel frattempo, i cittadini britannici, quasi l'80% dei quali saranno vaccinati entro la fine di giugno, continuano ad affrontare le restrizioni Covid-19 sui viaggi da e per l'Unione Europea, nonostante il fatto che anche la maggior parte dei cittadini dell'UE sarà vaccinata. entro fine giugno. "

O'Leary ha espresso particolare preoccupazione per la rimozione del Portogallo dalla lista verde all'inizio di questo mese, vietando di fatto i viaggi. Ha continuato: "Il turismo e l'aviazione nel Regno Unito hanno bisogno di una politica di viaggio pragmatica che consenta ai cittadini vaccinati del Regno Unito e dell'UE di viaggiare tra il Regno Unito e l'UE senza la necessità di quarantena o test. Ciò consentirà almeno all'industria del turismo britannico di pianificare ciò che resta della stagione estiva e riportare al lavoro centinaia di migliaia di persone”.

"È tempo che Boris Johnson ponga fine alla sua grave cattiva gestione della strategia Covid-19 e approfitti del programma di vaccinazione per ripristinare la libera circolazione dei cittadini britannici vaccinati e delle loro famiglie da e verso i paesi dell'UE, dove si registrano casi di Covid-19. -XNUMX sono inferiori a quelli del Regno Unito e i tassi di vaccinazione stanno aumentando rapidamente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.