Ryanair riporta perdite per 197 milioni di euro nella prima metà dell'anno fiscale 2020

1 574

Il 2 novembre 2020, Ryanair ha presentato alcuni dati per la prima metà dell'anno fiscale 2020. Per la prima volta in 30 anni di storia, RYANAIR riporta perdite significative.

Ryanair segnala una perdita di 197 milioni di euro nel primo semestre

Le restrizioni imposte per combattere la pandemia di Covid-19 hanno portato a una diminuzione del numero di passeggeri e, implicitamente, a una diminuzione dei ricavi. I ricavi di RYANAIR sono passati da 5,39 miliardi di euro a 1,18 miliardi di euro e le spese da 4,10 miliardi di euro a 1,35 miliardi di euro. Pertanto, la compagnia aerea ha annunciato perdite per 197 milioni di euro nei primi 6 mesi dell'anno fiscale 2020 (aprile - settembre).

Le restrizioni del Covid-19 hanno ridotto il numero di passeggeri Ryanair dell'80%, da 86 a 17 milioni

RLe restrizioni del Covid-19 hanno ridotto il numero di passeggeri Ryanair dell'80% da 86 a 17 milioni. Il tasso di carico dell'aeromobile è diminuito da una media del 96% al 72%. Questa è stata la prima perdita di RYANAIR dal 1990.

A fine settembre, Ryanair era una delle società più forti del settore, con un rating di credito BBB (S&P e Fitch) e oltre 4,5 miliardi di euro in contanti.

Da marzo, il gruppo RYANAIR ha ridotto il consumo di cassa riducendo i costi, partecipando ai programmi di sostegno salariale dei governi dell'UE, annullando i riacquisti di azioni proprie e rinviando il capitale non essenziale.

Il gruppo RYANAIR è ben finanziato per far fronte alla crisi del Covid-19 ed elimina il rischio di rifinanziamento, mentre si prepara a rimborsare il suo debito alla scadenza del prossimo anno (CCFF £ 600 milioni a marzo e un'obbligazione da € 850 milioni a giugno 2021). Questa forza finanziaria consente al Gruppo di sfruttare le numerose opportunità di crescita disponibili dopo il Covid-19.

Lo ha detto anche il CEO di Ryanair Michael O'Leary non rimborserà i soldi per i voli cancellati a novembre, ma i passeggeri potranno modificare le date dei voli senza costi aggiuntivi.

E le stime per l'anno fiscale 21 non sono molto buone. Il gruppo RYANAIR prevede di trasportare ca. 38 milioni di passeggeri nell'anno fiscale 21, anche se questa previsione potrebbe essere ulteriormente rivista al ribasso se i governi dell'UE continueranno a gestire male i viaggi aerei e impongono ulteriori restrizioni. Il gruppo prevede di registrare perdite maggiori in H2 rispetto a H1.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.