Turchia, Qatar in trattative con i talebani per la ripresa dei servizi all'aeroporto di Kabul

0 381

Turchia e Qatar sono coinvolti in trattative per fornire i servizi necessari alla ripresa dei voli commerciali all'aeroporto di Kabul, attualmente incontrollato e privo di procedure di sicurezza.

A seguito del completamento del ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan, il 30 agosto 2021, è stato emesso un NOTAM che dichiara l'aeroporto di Kabul incontrollato e privo di servizi aeroportuali. In precedenza, l'intero spazio aereo afghano era limitato agli aerei civili a causa della mancanza di controllo del traffico aereo, sebbene alcune operazioni rimanessero consentite con il permesso della forza ISAF della NATO.

Tuttavia, il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha dichiarato a France 2 che la comunità internazionale sta cercando di fornire un modo per continuare le evacuazioni o in generale per viaggiare su voli commerciali."Va attuata la risoluzione del Consiglio di sicurezza sulla sicurezza aeroportuale. Ci sono discussioni in corso con Qatar e Turchia sulla gestione degli aeroporti. Dobbiamo chiedere un accesso sicuro all'aeroporto"., Egli ha detto.

Il 1° settembre un C-17 operato dalla Qatar Emiri Air Force (Doha Al Udeid) è atterrato all'aeroporto di Kabul. Secondo fonti dell'AFP, l'aereo aveva a bordo un team di specialisti qatarioti incaricati della sicurezza e del ripristino delle capacità operative dell'aeroporto.

Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha dichiarato in una dichiarazione ad Al Jazeera che il gruppo aveva cercato di mettere in sicurezza l'aeroporto e credeva di essere in grado di gestire il cancello di accesso. Tuttavia, ha riconosciuto che sono in corso colloqui con le autorità qatariote e turche, senza rivelare il livello di potenziale coinvolgimento di parti straniere.

Nel frattempo, l'agenzia di stampa indipendente afghana Islamic ha riferito che il capo dell'autorità per l'aviazione civile guidata dai talebani, Ahlaj Hamidullah Akhundzada, ha invitato tutti i piloti che sono fuggiti dal Paese nelle ultime settimane a tornare in Afghanistan e ai loro doveri.

Colloqui Turchia-Qatar-Taliban-Aeroporto-Kabul-1
Fonte foto: TNN

Persistono le preoccupazioni per la sicurezza dei dipendenti, in particolare delle donne. In una videochiamata online, un gruppo di donne dell'equipaggio di cabina di Ariana Afghan Airlines ha affermato che tutte le donne impiegate dalla compagnia sono state prese in custodia dalla leadership quando i talebani sono saliti al potere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.