Aeroporto di Dubai (DXB) nel 2020: 25.9 milioni di passeggeri (-70%)

0 299

L'Aeroporto Internazionale di Dubai (DXB) ha iniziato a riprendersi dopo un anno impegnativo, con un totale di 25.9 milioni di clienti che transitano per l'aeroporto nel 2020, con un calo del 70% rispetto al 2019.

I dati ufficiali sul traffico annuale dell'aeroporto mostrano un ritorno nella seconda metà del 2020, dopo un secondo trimestre difficile. A dicembre tutte le aspettative sono state superate, con l'aeroporto transitato da 2.19 milioni di passeggeri.

Il numero di passeggeri è aumentato in modo significativo negli ultimi due trimestri del 2020.

Nel primo trimestre del 2020, DXB ha servito 17.8 milioni di clienti, con un calo di oltre il 20%. Nel secondo trimestre, a causa degli eventi che si sono succeduti in giro per il mondo, i dati sono diminuiti ulteriormente.

Per la prima volta nei 60 anni di storia dell'aeroporto internazionale più trafficato del mondo, ad aprile, i voli commerciali si sono fermati quasi del tutto, secondo le istruzioni del governo degli Emirati Arabi Uniti.

Nei mesi successivi, ci sono stati circa 4.100 voli appositamente organizzati e rimpatriati dall'aeroporto internazionale di Dubai (DXB) e dall'aeroporto internazionale Al Maktoum Dubai (DWC). Così, 500.000 viaggiatori hanno potuto tornare nei loro paesi d'origine.

Il 23 giugno 2020, lo spazio aereo degli Emirati Arabi Uniti è stato ufficialmente riaperto dalle autorità e dal 7 luglio 2020 sono stati consentiti viaggi non essenziali a Dubai.

Queste modifiche normative hanno avuto un impatto positivo sui dati registrati. Il numero di passeggeri è aumentato in modo significativo, entro la fine dell'anno, nel terzo trimestre e nel quarto trimestre, raggiungendo un massimo di 3 milioni.

Nel 2020, solo 25.9 milioni di passeggeri sono passati per l'aeroporto di Dubai.

Vista dall'ottica dei mercati attuali e della destinazione servita, la ripresa è forte. Attualmente, DXB serve 142 destinazioni (61 di recupero) in 80 mercati internazionali (85% di recupero) con l'aiuto di 56 compagnie aeree (75% di recupero).

L'India ha mantenuto la sua posizione di primo paese di destinazione per i passeggeri in partenza da DXB, con un traffico che raggiunge i 2020 milioni di passeggeri entro il 4.3.

La prossima destinazione preferita è stata il Regno Unito con 1.89 milioni di passeggeri e il Pakistan ha ottenuto il terzo posto con 1.86 milioni di passeggeri. Altre destinazioni includevano l'Arabia Saudita, con 1.45 milioni di passeggeri nel 2020.

Le città preferite erano Londra, con 1.15 milioni di passeggeri, seguita da Mumbai, con 772.000 passeggeri, e Nuova Delhi, con 722.000 passeggeri.

Emirates e FlyDubai hanno svolto un ruolo chiave nel rapido recupero dell'aeroporto internazionale di Dubai (DXB).

Sebbene il 2020 sia stato un anno pieno di incertezze, un punto chiave per Aeroporti di Dubai erano le sue collaborazioni. I partner, Emirates e flydubai, hanno svolto un ruolo chiave negli sforzi di recupero, insieme a tutte le entità ufficiali che compongono la comunità dell'aviazione di Dubai.

Inoltre, la capacità dell'Autorità Sanitaria di Dubai di reagire rapidamente all'ambiente in continua evoluzione, tenendo conto delle esigenze dell'Emirato, ha portato alla creazione di strutture di test PCR COVID-19 in DXB per i passeggeri in arrivo, rendendo il traffico più efficiente turisti, ma anche residenti di ritorno.

Ti ricordiamo che per viaggiare a Dubai devi solo presentarti 2 test PCR COVID-19 negativi, uno prima del viaggio e uno all'arrivo a Dubai.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.