Aggiorna elenchi (rosso, giallo, verde) Romania: la Bulgaria diventa verde, la Turchia diventa gialla!

1 15.931

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

A partire dal 14 maggio, il Comitato nazionale per le situazioni di emergenza ha modificato la classificazione degli stati e non tiene più conto dell'indice epidemiologico dell'ECDC per 100 abitanti, ma del tasso di incidenza cumulativo a 000 giorni, risultando in 14 categorie: verde, giallo e rosso. Lo chiamiamo anche elenco dei semafori della Romania.

La classificazione dei paesi / territori a rischio epidemiologico, in base al tasso di incidenza cumulativo a 14 giorni, viene eseguita in 3 categorie come segue:

  1. Zona verde - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è inferiore o uguale a 1,5;
  2. Zona gialla - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è compreso tra 1,5 e 3 per 1.000 abitanti;
  3. Zona rossa - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni su 1.000 abitanti è maggiore o uguale a 3 per 1000 abitanti.
  • La classificazione dalla zona gialla o verde alla zona rossa, nonché la classificazione dalla zona verde alla zona gialla, entra in vigore entro 24 ore dall'approvazione dell'Elenco dei paesi / territori a rischio epidemiologico con decisione del Comitato nazionale per le situazioni di emergenza.
  • La classificazione dalla zona rossa alla zona verde o gialla, nonché la classificazione dalla zona gialla alla zona verde, entra in vigore alla data di approvazione dell'Elenco dei paesi / territori a rischio epidemiologico con decisione dell'Autorità Nazionale. Comitato per le situazioni di emergenza.

Art.3 - A seconda della classificazione dei paesi / territori a rischio epidemiologico prevista all'art. 2, all'ingresso di persone nel territorio della Romania, si applicano le seguenti misure:

  1. Per le persone in arrivo sul territorio rumeno dall'area prevista dall'art. 2 lit. a) (verde) la misura di quarantena non è stabilita;
  2. Per le persone in arrivo sul territorio rumeno dalle zone previste dall'art. 2 lit. b) (giallo) ec) (rosso) la misura di quarantena è stabilita a casa, nel luogo dichiarato o nello spazio speciale destinato per un periodo di 14 giorni

Ma ci sono anche una serie di eccezioni alle regole applicate alla lista rossa o alla lista gialla, come ad esempio:

  • I passeggeri nella zona gialla possono evitare la quarantena se sono vaccinati o hanno un test PCR negativo quando salgono a bordo di un aereo, treno, autobus / attraversano il confine in auto. Allo stesso tempo, esiste un elenco di categorie professionali che costituiscono un'eccezione alle misure applicate alla lista gialla.
  • I viaggiatori nella zona rossa possono evitare la quarantena se sono vaccinati. Allo stesso tempo, esiste un elenco di categorie professionali che costituiscono un'eccezione alle misure applicate alla lista rossa.

Secondo la nuova legge, La Romania non richiede più la presentazione obbligatoria a bordo di un test PCR negativo.

Secondo l'aggiornamento del 21 maggio 2021, Decisione 31 CNSU, Bulgaria e Ungheria diventano verdi, Turchia e Serbia gialle.

Le modifiche apportate hanno effetto immediato nel caso di Bulgaria e Turchia, ma anche in altri paesi che sono passati dalla zona rossa a quella gialla o verde, nonché nei paesi che sono passati dalla zona gialla alla zona verde .

Commento 1
  1. Popovic dice

    Posso andare nei Paesi Bassi se ho il vaccino!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.