Aer Lingus chiede il permesso per i voli tra il Regno Unito e gli Stati Uniti

0 214

La compagnia aerea irlandese Aer Lingus spera di iniziare a operare tre nuove rotte dal Regno Unito agli Stati Uniti (Boston, New York e Orlando) nell'estate del 2021. Utilizzerà Airbus A330-300 e A321LR.

Aer Lingus (UK) Ltd spera di volare da Manchester a Boston (BOS), New York John F Kennedy (JFK) e Orlando (MCO)

Questi voli non possono essere effettuati senza l'approvazione delle autorità britanniche e statunitensi. Aer Lingus ha presentato domanda al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti (DOT) per operare servizi per Boston (BOS), John F Kennedy (JFK) di New York e Orlando (MCO) con due Airbus A330-300.

Verranno utilizzati anche due A321LR, da consegnare rispettivamente a febbraio e marzo 2021.

Una nuova filiale chiamata Aer Lingus (UK) Ltd è stata costituita per operare questi voli. L'autorità per l'aviazione civile del Regno Unito rilascerà un certificato di operatore aereo nel primo trimestre del 2021. Aer Lingus (UK) Ltd avrà sede all'aeroporto di Manchester (MAN) ei primi voli saranno verso destinazioni negli Stati Uniti.

I voli tra il Regno Unito e gli Stati Uniti saranno operati con il nome Aer Lingus e avranno il codice EI.

Aer Lingus specula sul posto lasciato vacante a Manchester dal compianto Thomas Cook Airline. Nella richiesta di permesso di volo inviata al DOT, il vettore aereo irlandese afferma che nell'estate del 2021 Virgin Atlantic potrebbe detenere il monopolio sui voli da Manchester verso gli Stati Uniti con una quota di mercato del 70%. Quindi ci sarebbe chiaramente spazio per un secondo operatore per incoraggiare la concorrenza.

Nel primo anno di voli, Aer Lingus (Regno Unito) prevede la fornitura di ulteriori opzioni di volo sulle rotte Manchester-New York (JFK) e Manchester-Orlando e la fornitura di servizi su una singola rotta attualmente non servita, Manchester-Boston.

Aer Lingus spera di ricevere l'approvazione per poter operare un volo giornaliero da Manchester a New York e Boston. Le operazioni tra Machester e Orlando potrebbero essere giornaliere durante l'estate e fino a 4 voli a settimana nella stagione invernale. Dalle richieste formulate possiamo concludere che Aer Lingus ha riservato 1500 slot a Manchester.

Secondo OAG Schedules Analyzer, attualmente non ci sono voli senza scalo tra Manchester e destinazioni negli Stati Uniti. Tuttavia, Virgin Atlantic ha ripreso il volo dall'aeroporto il 5 dicembre dopo una pausa di nove mesi ed è programmato per il rilancio delle operazioni per Atlanta (ATL) e JFK il 28 dicembre. I voli tra Manchester e Orlando riprenderanno il 7 gennaio.

Ricordiamo che il 17 novembre USA e Gran Bretagna hanno firmato ufficialmente un nuovo accordo Open Skies, garantendo che il trasporto aereo tra i paesi senza problemi in un ambiente post-Brexit.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.