I dipendenti di British Airways stanno combattendo il nuovo COVID-19

I dipendenti di British Airways stanno combattendo il nuovo COVID-19

0 355

La pandemia COVID-19 sembra difficile da controllare. Decine di migliaia di casi vengono segnalati quotidianamente in tutto il mondo. Anche gli stati più potenti affrontano la mancanza di attrezzature mediche, ma anche delle persone in prima linea.

Nelle condizioni attuali, quando i governi hanno adottato le restrizioni di viaggio più severe e hanno esortato le persone a rimanere nelle loro case, le compagnie aeree sono costrette a sospendere le rotte, a cancellare i voli e a mantenere la terra per decine di migliaia di aeromobili. E la maggior parte dei dipendenti è disoccupata o licenziata.

I dipendenti di British Airways stanno combattendo il nuovo COVID-19. Gli assistenti di volo si offrono volontari per entrare in prima linea, insieme a medici e assistenti, ma anche al personale sanitario ausiliario. Anche il servizio sanitario nazionale (National Health Service), il sistema sanitario statale nel Regno Unito, ha bisogno della loro formazione e competenza.

Dipendenti di British Airways, volontari per combattere il nuovo COVID-19

Altri dipendenti di British Airways, specializzati nella comunicazione, risponderanno alle chiamate telefoniche dai numeri di emergenza 999 e 111, effettueranno il triage e reindirizzeranno le persone a professionisti medici specializzati. La loro esperienza nel comunicare con le persone svolgerà un ruolo vitale in questa attività.

Ci sono impiegati della British Airways con addestramento di primo soccorso che si sono offerti volontari per lavorare presso l'ambulanza di San Giovanni ma anche per il servizio di ambulanza del SSN.

La Croce Rossa nel Regno Unito riunisce i volontari, compresi i dipendenti della British Airways, per varie azioni umanitarie. Fornisce supporto per gli ospedali del SSN, ma anche per le piccole comunità.

Gli anziani, che sono i più vulnerabili al nuovo coronavirus, hanno bisogno di sostegno. Molti sono stati isolati nelle loro case e hanno bisogno di cibo, supporto fisico e morale. I volontari si metteranno in contatto con loro, comunicheranno con loro per portare un sorriso in faccia. Ma anche per scoprire i loro problemi.

Nel Regno Unito ci sono numerose banche alimentari che hanno bisogno di volontari per ordinare e imballare il cibo ricevuto come donazioni. Hanno bisogno che la gente vada nei supermercati per comprare il cibo necessario e poi consegnarlo ai bisognosi.

La lotta con il nuovo coronavirus (COVID-19) si svolge su più fronti, non solo negli ospedali e non solo nelle battaglie dirette. Non dimentichiamo che c'è bisogno di personale in tutte le strutture del sistema sanitario e di diverse azioni umanitarie.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.