ANPC ha inflitto centinaia di multe ad alloggi e ristoranti nelle località rumene

0 178

Il comando inverno 2021 organizzato dall'Autorità nazionale per la tutela dei consumatori (ANPC) svolgerà la sua attività dal 20 al 31.12 dicembre. 2021. Finora l'ANPC ha inflitto 199 ammende ad alloggi e ristoranti nelle località rumene. Ma vediamo cosa comunica ANPC a seguito dei controlli effettuati in diverse località della Romania.



L'ANPC ha inflitto centinaia di multe a strutture ricettive e di ristorazione nelle località rumene

L'Autorità nazionale per la tutela dei consumatori (ANPC) è con il turista in vacanza invernale, ovunque voglia trascorrerla, in Romania.

Coordinato dal Presidente dell'ANPC Mihai Culeafă e dal Direttore Generale dell'ANPC Paul Anghel, il Comando Inverno 2021, organizzato dall'Autorità, ha lo scopo di prevenire e combattere pratiche che ledono la vita, la salute, la sicurezza e gli interessi economici dei consumatori in vacanza nei resort in Romania, durante le vacanze invernali.

Il comando ha verificato e consigliato, nella prima settimana di attività, 255 operatori economici, in 3 regioni del Paese: Sud Muntenia Ploiești, Nord Est Iași e Centro Brașov.

A seguito delle azioni di controllo, i commissari ANPC hanno applicato diverse tipologie di sanzioni, come segue:

  • 199 multe per contravvenzione, per un importo di circa 1,1 milioni di lei
  • 132 avviso
  • 30 misure per sospendere temporaneamente l'erogazione del servizio fino a sanatoria delle carenze
  • una proposta di sospensione dell'attività fino a 6 mesi.

Le deviazioni più importanti hanno riscontrato deviazioni dalla legge, le più importanti delle quali sono:

  • commercializzazione o utilizzo di materie prime con una data di durata minima superata
  • modifica dello stato termico dei prodotti
  • l'utilizzo, nella vetrina assistita, di vetrine refrigerate non igieniche, i cui vassoi contenevano tracce di avanzi di cibo, macchie e liquidi da fuoriuscite di prodotto
  • utilizzo di vetrine refrigerate che presentavano ventilatori con depositi o uno spesso strato di polvere sulla griglia di protezione, tracce di muffe e ruggine
  • vendita di ortaggi - frutta con alterazioni organolettiche, shock meccanici, macchie, disidratazione, consistenza molle, non idonei al consumo umano
  • utilizzo di ambienti freddi malsani, con tracce di avanzi di cibo incollati su vassoi in acciaio inox, superfici arrugginite, tracce di insetti
  • nessuna menzione di allergeni negli elenchi dei menu o visualizzazione dei pesi delle porzioni in alcuni esercizi di ristorazione
  • mancanza di controlli metrologici sugli strumenti di misura utilizzati
  • mancanza di etichette su alcuni alimenti
  • uso di utensili da cucina danneggiati o non professionali
  • mancanza di visualizzazione dei prezzi degli alloggi
  • l'uso di biancheria da letto, materassi e altri accessori, non igienici o danneggiati, nell'alloggio
  • mancanza di informazioni necessarie per i turisti nell'alloggio.

"Siamo sempre al fianco dei consumatori e ci assicuriamo sempre che i loro diritti e la legge siano rispettati dagli operatori economici. Non permettiamo al pretesto del profitto, anche in un periodo difficile, di giustificare una forma di mancanza di rispetto nei confronti del consumatore. Ecco perché, durante le vacanze invernali, stiamo attenti e siamo ovunque, in Romania, il turista vorrebbe trascorrere le sue vacanze, per assicurarsi che l'atto commerciale si svolga secondo le normative. Affidatevi a noi!”- Mihai Culeafă, presidente ANPC.

Proseguono su tutto il territorio nazionale i controlli effettuati dal Comando Invernale dell'Anpc.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.