Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Gli aerei Alitalia continueranno a volare, ma fino ad allora?

0 433

Alitalia, La compagnia aerea nazionale italiana, sta attraversando momenti non proprio felici. Era a un passo dall'interruzione della sua attività a causa di 30 milioni di debiti verso il fornitore di carburante. L'ENI ha annunciato che smetterà di alimentare se Alitalia non dimostrerà di avere un piano per il recupero e il proseguimento dell'attività. Fortunatamente, il denaro è stato trovato, i debiti sono stati probabilmente pagati e Alitalia continuerà a volare, ma fino ad allora non si sa.

alitalia

Negli ultimi anni di 5, Alitalia ha perso circa 700 000 EUR al giorno e non ha più profitti da 2002. Alitalia era sull'orlo della bancarotta attraverso 2008 e fu salvata da un gruppo di azionisti italiani. A quel tempo, Berlusconi si rifiutò di vendere il pacchetto maggioritario ad Air France-KLM e scelse di tenere la compagnia nel cortile dello stato. Sembra che non fosse troppo ispirato. Dopo 10 anni di perdite e strategie sbagliate, le autorità hanno deciso di sedersi al tavolo dei negoziati per prendere una decisione più chiara.

Per cominciare, i principali azionisti, banche e autorità italiane hanno riscontrato un importo di 500 milioni di euro, l'importo minimo necessario affinché gli aeromobili Alitalia non rimangano a terra questo fine settimana. Il gruppo Air France-KLM ha approvato l'aumento di capitale con 300 milioni di EUR (75 milioni da Poste Italiane, 75 milioni da Air France-KLM e 150 milioni dal resto degli azionisti) e la linea di credito 200 milioni dalle banche Intesa Sanpaolo (ISP.MI) e Unicredit (CRDI.MI). Secondo alcuni analisti, questo importo verrà speso rapidamente, ma sarà sufficiente a mantenere Alitalia in onda fintanto che verranno condotte le negoziazioni tra gli azionisti e le autorità italiane.

A ottobre 14, gli azionisti di Alitalia si incontreranno per discutere della situazione della compagnia aerea. Il gruppo Air France-KLM, che possiede l'25% delle azioni, è ancora riservato nel prendere decisioni riguardanti la società italiana. Air France-KLM potrebbe investire di più in Alitalia, ma vuole farlo nello stile del gruppo e imporre termini draconiani. AF-KLM vuole la libertà di decisione, ma senza l'intervento politico del governo e senza altri azionisti che possono opporsi a queste misure di austerità.

Non vediamo l'ora di incontrarci domani e siamo curiosi di sapere quali decisioni verranno prese. Mi aspetto che Air France-KLM comprerà l'ennesimo 25% delle azioni e si preoccupi poco di riorganizzare Alitalia. Ciò comporterà licenziamenti di massa, revisione della flotta e della rete operativa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.