fbpx Blue Air ha rimborsato solo il 30% degli importi dovuti ai passeggeri per i biglietti annullati a causa di restrizioni

Blue Air ha rimborsato solo il 30% degli importi dovuti ai passeggeri per i biglietti annullati a causa di restrizioni

4 838
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per volo in ritardo o cancellato. Puoi avere diritto fino a € 600.

La pandemia COVID-19 ha letteralmente messo in ginocchio l'aviazione. Centinaia di compagnie aeree hanno dovuto cancellare migliaia di voli, sospendere rotte, bloccare migliaia di aerei a terra, ma allo stesso tempo hanno dovuto pagare stipendi, affitti, tasse di esercizio e dazi.

Nel frattempo, milioni di passeggeri sono rimasti con biglietti aerei cancellati e denaro bloccato. A seguito di cancellazioni dovute a restrizioni di viaggio, le compagnie aeree hanno scelto di offrire ai passeggeri più opzioni: voucher per viaggi futuri, riprogrammazione di voli gratuiti e rimborsi.

Blue Air ha rimborsato solo il 30% degli importi dovuti ai passeggeri

È solo che in termini di rimborsi i tempi di attesa erano e sono tuttora molto lunghi. Le compagnie aeree hanno bisogno di un flusso di cassa per rimanere sul mercato, per essere operative. Gli importi incassati sui biglietti garantivano il pagamento degli stipendi di alcuni dipendenti, il carburante per gli aerei, gli affitti e le tasse di esercizio. Sfortunatamente, l'esiguo numero di passeggeri non è in grado di fornire il fatturato finanziario necessario, non del tutto, e le compagnie hanno chiesto prestiti.

In Romania, Blue Air è una delle compagnie colpite dalla pandemia e con grossi debiti verso i passeggeri. Conforme alephnews.ro, Blue Air è riuscita a rimborsare solo il 30% delle somme dovute ai passeggeri per i biglietti annullati a causa di restrizioni.

Il prestito garantito dallo Stato è stato condizionato dal pagamento dei debiti all'ANAF, che ha portato al suo consumo in brevissimo tempo. La mancanza di passeggeri ha portato a una riduzione del numero di voli e il denaro ricevuto garantisce a malapena che la compagnia rimanga sul mercato. Maggiori informazioni possono essere trovate su alephnews.ro.

L'unica possibilità per Blue Air di tornare alla normalità, cioè di poter pagare i debiti, rimborsare i soldi ai passeggeri, avere traffico e guadagno, è quella di revocare le restrizioni di viaggio. E questo sarà possibile se il mondo sarà immunizzato contro il nuovo coronavirus. Il vaccino giocherà un ruolo chiave nella ripresa delle attività libere delle persone, il che potrebbe portare a più viaggi aerei.

E no, il fallimento non è la risposta. Quindi speriamo che Blue Air possa continuare a volare e eventualmente rimborsare le somme dovute ai passeggeri. Inoltre, un giocatore in più sul mercato rumeno significa tariffe più basse per i biglietti aerei in generale.

Commenti 4
  1. Viorel dice

    Recupero 684 euro da marzo dello scorso anno, perché ho optato per il rimborso e loro hanno promesso di farlo, chi è il 30% se fossi tra i primi?

    1. Sorin Rusi dice

      Non hanno annunciato i criteri. Certamente non erano con il primo arrivato, primo servito. Altri potrebbero aver preso i biglietti nel 2019 per il 2020 e potrebbero essere stati tra i primi. So che alcuni soldi sono stati restituiti con l'aiuto delle banche, solo per acquisti diretti tramite bonifico bancario a Blue Air.

  2. Fiorino dice

    Gli farò causa, sono stanco di aspettare i miei soldi indietro per il mio viaggio cancellato. Alcune sciocchezze specificamente rumene.

    1. Sorin Rusi dice

      Buona fortuna!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.