Blue Air si protegge dall'insolvenza

2 3.922

Al fine di essere in grado di adempiere a tutti i suoi obblighi nei confronti di passeggeri, dipendenti e partner e di garantire la condotta regolare dei voli regolari dopo 4 mesi di sospensione totale o parziale dei voli, Blue Air annuncia l'entrata nella procedura di accordo preventivo.

Nel contesto creato dalla pandemia di COVID-19, l'intera industria aeronautica ha sofferto molto a causa delle misure di sospensione dei voli adottate dalle autorità rumene ed europee durante lo stato di emergenza e delle restrizioni di viaggio rimanenti durante il periodo di allerta.

Dal 1 ° luglio, Blue Air ha ripreso i voli di linea verso un numero di 29 destinazioni e prevede di ritornare in almeno 47 destinazioni una volta cessata la segnalazione e tutte le restrizioni sono state sospese dalle autorità degli Stati in cui opera.

Blue Air Aviation SA ha fatto ricorso alla procedura di composizione preventiva

Al fine di garantire la ripresa in buone condizioni dei voli regolari e l'adempimento di tutti gli obblighi assunti a passeggeri, dipendenti e partner, Blue Air Aviation SA ha fatto ricorso alla procedura di accordo preventivo.

"In Blue Air, siamo determinati a onorare tutti i nostri impegni e pagare tutti i nostri debiti.  

Contiamo sul supporto dei nostri partner e sulla fiducia e il rispetto reciproco sviluppati nel corso degli anni di collaborazione e adotteremo tutte le misure necessarie per continuare ad agire secondo i più alti standard nel settore. Siamo fiduciosi nel supporto dei nostri partner, colleghi e collaboratori: insieme supereremo questa difficile situazione per Blue Air e per l'intero settore dell'aviazione e del turismo, continuando a offrire ai nostri passeggeri soluzioni di viaggio sempre migliori, sia in termini di servizi, così come quel prezzo. ", Afferma Oana Petrescu, CEO di Blue Air

Questa procedura fa parte della strategia di ristrutturazione di Blue Air a seguito del contesto creato dalla pandemia di COVID-19, che nel marzo-giugno 2020 ha portato a una riduzione di oltre 100 milioni di euro di ricavi rispetto al livello stimato e previsto per questo periodo.

Entrando nella procedura di concordato preventivo, Blue Air potrà garantire che venga data priorità alla copertura dei costi relativi all'operatività dei voli regolari a partire dal 16 luglio, una volta completato lo stato di allerta.

Blue Air sarà in grado di generare, nei prossimi 18 mesi, le entrate necessarie per il pagamento dei debiti scaglionati che faranno parte della procedura di regolamento.

Con la ripresa del normale orario di volo, Blue Air sarà in grado di generare, nei prossimi 18 mesi, le entrate necessarie per pagare sia i debiti scaglionati che faranno parte della procedura di regolamento sia i debiti verso passeggeri e agenti, mentre le perdite Gli effetti diretti generati dalla pandemia saranno coperti dagli aiuti di Stato approvati dal governo rumeno attraverso il Memorandum adottato il 23 aprile 2020.

La procedura di liquidazione preventiva, come definita dalla legge rumena, è una procedura di salvaguardia mediante la quale i debitori in uno stato di difficoltà finanziaria (non insolvenza!) Possono raggiungere un accordo formale con i loro creditori in merito al pagamento dei debiti e mediante il quale possono assicurare la continuità e la redditività dell'azienda, in modo che sia in grado di ripagare i suoi debiti e continuare la sua attività. 

Oggi il giudice ha accettato la richiesta di Blue Air Aviation di entrare nella procedura di composizione.

Oggi il giudice ha accettato la richiesta di Blue Air Aviation di entrare nella procedura di composizione.

Questa procedura mira a creare un terreno solido che consentirà all'azienda di superare questo periodo. Durante questa procedura, Blue Air beneficerà dell'assistenza di KPMG Restructuring SPRL (dipartimento di ristrutturazione di KPMG Romania) in qualità di amministratore contrattuale formale e consulente per la ristrutturazione. La decisione di accedere e attuare questa procedura è stata presa sulla base di una comunicazione costante con i principali partner, che hanno capito la complessità della situazione economica innescata dalla pandemia.

Commenti 2
  1. Ana dice

    Sto aspettando la restituzione del valore di alcuni biglietti acquistati a maggio 2019, denaro che mi sarebbe dovuto essere restituito a dicembre 2019. Chi altri a crederci ??? Non hanno nemmeno il buon senso per rispondere alle e-mail, ma chiedono comprensione ...

    1. Sorin Rusi dice

      Hai verificato se la tua domanda è idonea e l'azienda ha considerato di rimborsarti? Perché non ho mai sentito parlare di ritardi così lunghi, soprattutto al di fuori della pandemia. Il termine normale applicato prima della pandemia era di 30 giorni. Scommetto sull'idea che qualcosa che non hai fatto proceduralmente correttamente o che non hai seguito alcune email ... Controlla!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.