Boeing 767-300ER (TF-ISN) Icelandair ha volato da Keflavik (Islanda) in Antartide

0 104

La sera del 24 febbraio, il Boeing 767-300ER (TF-ISN) Icelandair è decollato dall'aeroporto di Keflavik (Islanda) per l'Antartide. La missione mira a trasportare alcuni scienziati norvegesi, che stanno tornando da una spedizione di ricerca.

La prima tappa del volo FI1010 ha coperto 12.000 chilometri da Keflavík a Cape Town. Da lì, l'aereo si è diretto verso l'Antartide, dove è atterrato su una rudimentale pista scavata nel ghiaccio con scanalature di ghiaccio per garantire l'attrito per l'atterraggio dell'aereo.

L'equipaggio di cabina era composto da 6 piloti, 13 assistenti di volo e un ingegnere di volo.

L'aereo ha assunto l'equipaggio del Troll Research Center, gestito dal Norwegian Polar Institute e situato nella parte orientale dell'Antartide, sulla costa della principessa Martha.

L'atterraggio in Antartide è durato circa un'ora. Ha operato il volo di ritorno sulla rotta Troll Research Station - Città del Capo - Oslo (dove sono atterrati i ricercatori norvegesi) - Reykjavik (fine linea / fine missione).

Negli ultimi anni ci sono stati voli di questo tipo verso l'Antartide. Nel 2015, un altro aereo Icelandair, un Boeing 757-200, è atterrato in Antartide, essendo a quel tempo il più grande aereo mai atterrato nel continente più meridionale. Nel novembre 2019, un Boeing 767 Titan Airways ha effettuato sei voli tra Città del Capo e Novolazarevskaya, una stazione di ricerca antartica russa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.