La Bulgaria è nella lista gialla dal 29 agosto. Guarda come puoi evitare la quarantena quando torni nel Paese!

0 548

Su 26 agosto, La Romania ha aggiornato la lista dei semafori. La Bulgaria, una delle mete di vacanza preferite dai rumeni, è entrata nella lista gialla e dal 29 agosto si applicano le regole imposte dalle autorità rumene.



L'Associazione nazionale delle agenzie di viaggio (ANAT) ha consigliato ai turisti di non farsi prendere dal panico e di non rinunciare alle proprie vacanze in Bulgaria. Tutti i turisti rumeni possono evitare la quarantena. È essenziale Certificato digitale UE COVID-19.

I vaccinati o affetti dalla malattia possono scaricare il loro certificato digitale europeo rumeno accedendo al sito web certificat-covid.gov.ro. Coloro che sosterranno i test PCR in Bulgaria possono scaricare il certificato digitale UE COVID-19 dal sito web bulgaro www.his.bg/bg/dgc, l'applicazione equivalente.

Secondo le restrizioni e le norme imposte dalle autorità rumene, la quarantena può essere evitata nelle seguenti situazioni:

  • persone vaccinate contro il virus SARS-CoV-2 e per le quali sono trascorsi 10 giorni dal completamento del programma di vaccinazione completo fino al loro ingresso in Romania
  • persone che sono state confermate positive all'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, per le quali sono trascorsi almeno 14 giorni dalla data di conferma alla data di ingresso nel Paese
  • persone risultate negative al test RT-PCR per l'infezione da virus SARS-CoV-2 (compresi i bambini non vaccinati di età compresa tra 6 e 16 anni) eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con i mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri)
  • bambini di età pari o inferiore a 6 anni, senza la necessità di presentare il risultato negativo di un test RT-PCR
  • persone in transito, se lasciano la Romania entro 24 ore dall'ingresso nel paese.

I cittadini rumeni che tornano da una zona gialla, senza essere vaccinati o testati prima di entrare nel paese, verranno automaticamente messi in quarantena. Una volta raggiunta la casa dichiarata per la quarantena, contatteranno il servizio DSP della zona in cui è dichiarata la casa e chiederanno una deroga per recarsi in un centro di prova. Dopo che la PCR è stata testata e il risultato è negativo, viene inviata a un indirizzo e-mail e quindi può essere rimossa dalla quarantena.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.