Il caso JT610 può fornire indizi su MH370

Gli investigatori sono stati in grado di recuperare gran parte del relitto derivante dallo schianto dell'737 MAX 8 Lion Air. Allo stesso tempo, forniscono indizi sul piano mancante nel caso del volo MH370.

0 168

Su 29 ottobre 2018, aBoeing 737 MAX 8 (PK-LQP) Lion Air si schiantò in mare poco dopo il decollo. L'aereo ha operato il volo J610, sulla rotta Giacarta - Pangkal Pinang. A bordo c'erano le anime 189, inclusi i bambini 2 e 1. A seguito dell'incidente aereo, tutti a bordo hanno perso la vita.

Negli ultimi anni 3, il tuo volo è stato ritardato di più di 3 ore o il tuo volo è stato cancellato? Richiedi ora danni legali fino a € 600!

Le autorità sono riuscite a recuperare gran parte del relitto, compresi i passeggeri. È stato inoltre recuperato il FDR (registratore di dati di volo) black box, che può fornire preziose informazioni sui parametri tecnici durante i voli registrati durante le ultime ore 69. Pertanto, gli investigatori possono analizzare il volo che precede l'incidente aereo, ma anche il volo cattivo.

JT610 può fornire indizi su MH370

Voci dell'indagine affermano che il modo in cui 737 MAX 8 si è schiantato e i detriti risultanti possono fornire indizi importanti su come il caso NON è, la più misteriosa scomparsa di un aereo passeggeri.

In particolare, si presume che il Boeing 737 MAX 8 abbia colpito l'acqua, causando numerosi piccoli detriti, ma anche segmenti più grandi dell'aeromobile, come si può vedere dall'immagine - parte del carrello di atterraggio e il corpo centrale di un motore. Attualmente, i recuperatori si trovano ad affrontare forti correnti a soli 30-40 metri di profondità, il che rende la missione più difficile. Finora, uno Scandander ha perso la vita.

Se estrapoliamo la custodia 737 MAX Lion Air sulla custodia MH370, possiamo concludere che il Boeing 777-200 si è schiantato nell'oceano ad alta velocità. Come risultato dell'impatto con l'acqua, ne sono derivati ​​numerosi detriti, che si sono diffusi a causa delle onde e delle correnti oceaniche.

Allo stesso tempo, importanti pezzi del velivolo sono precipitati a profondità superiori a centinaia di metri e difficili da individuare. Questo spiega perché le ricerche aeree non hanno funzionato, così come le ricerche subacquee non hanno prodotto il risultato desiderato. Probabilmente, se fosse determinata la posizione esatta dell'incidente del Boeing 777-200 (MH370), le campane potevano rilevare il relitto.

Fino ad ora, il caso MH370 rimane un mistero per gli investigatori e il caso JT610 deve essere risolto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Cinese (tradizionale)IngleseFranceseTedescoLezioniPortogheserumenoRussianSpagnoloturco