Cosa manca al turismo rumeno per svilupparsi? Turismo in Romania con molti svantaggi.

0 123

La Romania è un paese benedetto da Dio ed è stato dotato di alte montagne, valli profonde, foreste secolari, fiumi spettacolari, il fiabesco delta del Danubio e l'apertura al Mar Nero, bellissimi castelli, tante attrazioni turistiche, tradizioni. Si potrebbe pensare che tutto questo spinga la Romania in cima alle preferenze dei turisti dall'Europa e dal mondo intero. Ma no, non è affatto così.

Il turismo in Romania è al di sotto del livello di esistenza nella mente degli stranieri. Quando viaggiamo in Grecia, Turchia, Bulgaria o in qualsiasi altro paese del mondo e diciamo Romania, nessuno pensa ai resort, alle montagne e al delta del Danubio, ma a Hagi, Halep, Ceausescu. Ma quando parliamo di Grecia, Turchia, Bulgaria o Egitto, a cosa pensiamo prima? All inclusive, splendidi resort, viaggi e resort di lusso. Si potrebbe dire che i rumeni non hanno soldi e forse hai ragione. Non hanno soldi da spendere in Romania, preferiscono lasciarli da qualche parte in un paese esotico o con un po 'più di turismo.

Cosa manca al turismo rumeno per svilupparsi? Manca molto, e di seguito ti segnalo ogni difetto.

  • La Romania non ha un ministero del turismo dedicato allo sviluppo del turismo locale e regionale. Non ci sono grandi progetti per lo sviluppo del turismo in Romania per i prossimi 5-10 anni. Tutto ciò è stato ed è parole senza valore e piccoli aggiustamenti, solo per attirare alcuni fondi europei insignificanti. È stato realizzato un pendio su una collina (Il piccolo pendio sulla collina di Cocoșului - 300 metri), a seggiovia in una zona priva di turismo, è diventato un centro di informazioni turistiche in un'area senza potenziale turistico (da qualche parte a Gorj). Oppure non si tratta di piani per uno sviluppo sostenibile del turismo regionale e nazionale.
  • I resort vengono abbandonati dalle autorità, senza un piano di rianimazione e un coinvolgimento locale e nazionale. Località come Azuga, Predeal o Busteni compaiono ai telegiornali quando l'orso arriva sulla pista, altrimenti non si sente molto parlare di loro. Marciapiedi, strade, zone di passeggiata sembrano essere abbandonati. Le restanti piste contribuiscono ad attirare i turisti in queste zone. Ma c'è spazio per lo sviluppo e la modernizzazione. Le cose si stanno ancora muovendo attraverso Harghita e Covasna, attraverso Sinaia, sulla costa rumena, ma lontane dal massimo potenziale.
  • La Romania non dispone di infrastrutture adeguate per viaggi veloci tra le regioni. Negli ultimi anni le cose si sono mosse in questa direzione, avendo ora un'autostrada da Bucarest a Costanza, ma anche attraverso il paese ci sono pochi chilometri di superstrada e superstrada. E qualcosa è stato provato sulla ferrovia per rilanciare la velocità dei treni. Cito qui i treni veloci sulla tratta Brașov - Bucarest - Costanza, ma molte altre regioni sono ancora anonime.
  • La Romania non dispone di una promozione adeguata per attirare i turisti stranieri. Negli anni non sono stati spesi molti soldi per nulla. C'erano alcuni spot e spot pubblicitari, alcuni davvero belli, ma erroneamente mirati o lasciati solo in fase di realizzazione, senza essere trasmessi a livello internazionale. Ok, vanno bene anche se vengono pubblicati in Romania, ma non ha effetto se promuovi Bucarest a Bucarest o se promuovi la Valle di Prahova a Prahova. Non dai ai turchi le foto del maiale di Natale e non mostri agli israeliani le chiese in Bucovina se capisci cosa sto dicendo. E la partecipazione a fiere di profili all'estero non è sempre stata all'altezza delle aspettative.
  • In Romania non esiste una collaborazione unitaria sviluppata tra autorità, unità di alloggio, unità di ristorazione pubblica, fornitori di servizi correlati nel settore dell'ospitalità, fornitori di intrattenimento, ecc. Qualcosa si è mosso in questa direzione attraverso Sibiu, Oradea, Cluj, Covasna o Constanța, ma ancora al di sotto del potenziale ottimale. Forse ti starai chiedendo perché Cluj è diventata l'ospite di Untold, Sibiu per ospitare una bellissima e famosa fiera di Natale, Constanța per ospitare Neverse. Ebbene, forse perché qui c'era un po 'più di apertura a una collaborazione unitaria tra autorità e organizzatori.
  • Non c'è personale qualificato per il turismo ovunque in Romania. Ci sono tanti bravi chef, camerieri, baristi, bravi camerieri, ma a loro manca l'attitudine al turismo. Dov'è il sorriso, dov'è il rispetto, dov'è quell'attenzione per i turisti? Lo so, la vita è dura in Romania, ma un lavoro si fa con il sorriso e l'entusiasmo, almeno davanti ai turisti. È vero che ho avuto tutto questo in Romania, ma in poche unità abitative, ristoranti e bar.

Il turismo non riguarda solo alloggi, ristoranti e locali

Il turismo non riguarda solo alloggi, ristoranti e locali. Il turismo si fa anche con i trasporti, con persone formate, con vaste infrastrutture e progetti di sviluppo, con molteplici attività. In Romania ho incontrato molti problemi quando si trattava di spostarmi dall'hotel a un luogo turistico, un obiettivo, un parco di divertimenti. Non ho una macchina, quindi è difficile arrivare da qualche parte senza una buona connessione. Ma non ho sentito questo impedimento in altri paesi e ho viaggiato un po 'in Europa. Dove le autorità non hanno messo mezzi di trasporto per i turisti, lo hanno fatto gli albergatori.

Ad esempio, quando ero a Lamezia Terme, ho soggiornato in una piccola località chiamata Parghelia. Per raggiungere la spiaggia abbiamo dovuto percorrere circa 1 km di strada, una zona meno amichevole. Ma c'erano anche delle auto dall'hotel che ti trasportavano gratuitamente in spiaggia. C'erano anche le auto del comune che passavano accanto alle unità ricettive per raccogliere i turisti per la spiaggia, a pagamento. C'è un programma ed è rispettato.

E probabilmente ci sono molte altre carenze, ma vorrei menzionare che le precedenti sono le principali. Personalmente, ogni anno scegliamo di viaggiare in Romania, in montagna e al mare. Abbiamo buone sistemazioni e persone meravigliose (alcune), ma siamo tristi quando usciamo dall'hotel. Il turismo rumeno può essere redditizio e ben sviluppato, ma manca di visione, manca di start-up.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.