7% degli ospiti delle unità d'alloggio rumene dimentica i loro diversi oggetti nella stanza

Le cose più insolite dimenticate negli hotel: un pappagallo, un abito da sposa o giocattoli sessuali

0 206

Secondo uno studio condotto dal portale di prenotazione online www.HotelGuru.ro, il 7% dei turisti delle unità d'alloggio in Romania dimentica nelle loro stanze oggetti personali, più o meno preziosi. Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 100 di proprietari di unità abitative in tutto il paese.

Secondo il sondaggio, nella maggior parte dei casi, i turisti dimenticano negli abiti delle unità abitative rumene (menzioni 64) e articoli per la cura personale (menzioni 59). La fretta o la disattenzione fa sì che lascino nelle stanze denaro, apparecchiature elettroniche, gioielli o documenti. Solo un proprietario di hotel e pensioni tra gli intervistati ha dichiarato che nessun turista ha dimenticato qualcosa.

Inoltre, il 29,7% di coloro che hanno risposto al sondaggio ha affermato che i loro ospiti dimenticano il loro documento d'identità nella stanza o alla reception.

Le unità abitative hanno spesso trovato oggetti di valore lasciati nelle loro stanze, tra cui laptop, tablet elettronici, gioielli, profumi e abbigliamento aziendale. Il denaro rumeno non prestava nemmeno attenzione, molti intervistati affermano che i turisti hanno dimenticato i portafogli con i soldi nella stanza, di cui il maggior importo trovato è stato di 8000 euro. In un hotel a Moieciu un turista ha persino lasciato una borsa con 150.000 euro, tornando dopo.

Per quanto riguarda le cose meno ordinarie dimenticate dai turisti rumeni nelle camere d'albergo, la maggior parte degli intervistati ha dichiarato di aver dimenticato nella stanza giocattoli sessuali ma anche un pappagallo, un abito da sposa, un cucciolo o una pelliccia.

In caso di oggetti dimenticati, la maggior parte delle unità abitative sceglie di annunciare il turista per recuperarli (59,4%). Inoltre, il periodo di conservazione di questi oggetti, in caso di recupero, varia da una settimana a 3-6 mesi. Sebbene alcuni proprietari li mantengano, convinti che verranno reclamati, altri scelgono di donarli dopo un certo periodo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.