Cipro rinuncia alla maschera al chiuso

0 122

Dal 1 giugno i cittadini ciprioti non dovranno più indossare le mascherine per entrare all'interno, in quanto il Ministero della Salute ha disposto la revoca dell'obbligo.

Tuttavia, secondo il comunicato dell'Autorità, la nuova legge non si applica agli spazi interni come ospedali, case di cura, strutture per gruppi vulnerabili, istituzioni sanitarie e trasporti pubblici.

Inoltre, sono consentite visite ai pazienti in strutture mediche pubbliche e private per un massimo di due persone al giorno, a condizione che sia stato eseguito un test PCR o antigene 48 ore prima dell'arrivo. 

"Si raccomanda l'uso delle mascherine nei luoghi di raduno di un gran numero di persone, per le persone appartenenti a gruppi vulnerabili e per le persone che interagiscono con persone ad alto rischio di infezione", spiega il ministero della Salute nel comunicato. 

Come raccomandato dal Consiglio dei ministri, le restrizioni COVID-19 possono essere rimosse a condizione che diminuisca il numero di casi positivi al virus, oltre al numero di persone ricoverate. 

La misura è buona nel contesto turistico, visto che è iniziata la stagione estiva 2022. Pertanto, i turisti non dovranno più indossare maschere in ristoranti, caffè e hotel.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.