Coronavirus: Emirates sospende temporaneamente tutti i voli passeggeri

Coronavirus: Emirates sospende temporaneamente tutti i voli passeggeri

0 943

Aggiornamento del 23 marzo 2020: Emirates è tornata alla decisione di sospendere tutti i voli a partire dal 25 marzo. A seguito delle richieste dei passeggeri e del governo, Emirates continuerà a operare diversi voli verso destinazioni in Regno Unito, Svizzera, Hong Kong, Tailandia, Malesia, Filippine, Giappone, Singapore, Australia, Sudafrica, Corea del Sud, Stati Uniti e Canada. I voli hanno il ruolo di continuare a sostenere il rimpatrio di alcuni passeggeri. I voli passeggeri saranno operati fino a nuovo avviso, purché i confini siano aperti e vi sia richiesta.

22 marzo 2020: il mondo è stato messo in quarantena a causa del nuovo coronavirus. Sotto l'esortazione di #staiacasa, le autorità governative hanno adottato misure drastiche. I confini furono chiusi, i voli furono banditi, i settori horeca bloccati.

Un lettore ha affermato che la situazione sarebbe davvero tragica quando Emirates sospendesse i voli. Ecco che arriva questo giorno. Emirates, uno dei maggiori vettori aerei in Medio Oriente e nel mondo, ha annunciato che sospenderà tutti i voli passeggeri a partire dal 25 marzo 2020.

Emirates opera circa 3600 voli a settimana verso oltre 150 destinazioni in tutto il mondo. È il più grande operatore al mondo di aeromobili Airbus A380 e Boeing 777-300 (ER). Ha una flotta di circa 260 aerei.

Emirates sospende temporaneamente tutti i voli

gli emirati sospendono tutti i voli

Secondo un programma operativo presentato da routesonline.com, la maggior parte dei voli verso l'Europa sarà sospesa fino a maggio / giugno. E per gli altri continenti, i curriculum di volo variano. Non è escluso che dopo il 25 marzo Emirates effettuerà ancora alcuni voli passeggeri speciali.

Emirates SkyCargo continuerà a funzionare con gli 11 aeromobili Boeing 777F. Il trasporto di merci è essenziale in questi tempi. Hanno la missione di trasportare le merci necessarie in ogni comunità, cibo, comprese le attrezzature mediche. I funzionari Emirates hanno dichiarato di essere pronti a riprendere le operazioni con i passeggeri non appena la situazione globale lo consentirà.

gli emirati sospendono i voli passeggeri

La sospensione dei voli passeggeri porta anche a misure drastiche per ridurre i costi. Per 3 mesi, la maggior parte dei dipendenti avrà uno stipendio ridotto tra il 25% e il 50%. E Sir Tim Clark e Gary Chapman, presidenti degli Emirati e dnata, non riceveranno stipendi durante questo periodo. Al momento non ci sono licenziamenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.