Coronavirus: gli Stati Uniti limitano i viaggi da / per l'Europa per 30 giorni

0 419

L'11 marzo 2020, gli Stati Uniti hanno annunciato, attraverso il presidente Donald Trump, la misura più grande per combattere l'epidemia con il nuovo Coronavirus. Per 30 giorni, gli Stati Uniti d'America limitano i viaggi da / per l'Europa.

L'azione entrerà in vigore da venerdì 13 marzo 2020 a mezzanotte. La restrizione riguarda e si applica nello spazio Schengen, che comprende 26 paesi: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera.

Gli Stati Uniti limitano i viaggi

C'è un'eccezione: il Regno Unito, che ha registrato 460 casi di Coronavirus. E se dovessimo seguire il documento approvato da funzionari statunitensi, la restrizione non verrebbe imposta a paesi come Romania, Bulgaria e Croazia. Esistono paesi nell'Unione europea, ma non fanno parte dello spazio Schengen.

Allo stesso tempo, la restrizione ai viaggi tra Europa e Stati Uniti non si applica ai residenti permanenti leciti e ai familiari di cittadini statunitensi. 1281 casi di COVID-19 e 38 decessi sono stati registrati negli Stati Uniti.

L'avvertimento di viaggio per l'Europa è al livello 3. Mentre l'avvertimento per la Cina è al livello 4, secondo la classificazione degli Stati Uniti. Si consiglia ai cittadini statunitensi di evitare di viaggiare nei paesi europei. Il vecchio continente diventa il secondo più grande focolaio di coronavirus nel mondo dopo la Cina. Sono stati registrati 17442 casi e 711 decessi. L'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato una pandemia di coronavirus.

Questa restrizione di viaggio è inclusa nel pacchetto con numerosi voli cancellati tra gli Stati Uniti d'America e l'Europa. Torneremo con le informazioni!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.