COVID-19 Daily - 18 ottobre: ​​proteste in Italia; il numero di nuovi casi è in aumento nel Regno Unito; La Russia riporta un numero record di nuovi casi.

0 451
  • Decine di migliaia di iscritti al sindacato, insieme ad altri gruppi di sinistra, si sono radunati a Roma per protestare contro il nascente fascismo. Una settimana dopo, estremisti di destra si sono fatti strada nella più grande sede sindacale italiana, protestando contro il requisito del certificato COVID-19 per i posti di lavoro.
  • Il capo della confederazione sindacale Cgil, Maurizio Landini, ha guidato la protesta con altri dirigenti operai all'insegna dello slogan: "Non c'è mai più il fascismo". Gli organizzatori hanno radunato una folla di 100.000 persone davanti alla Basilica di San Giovanni in Laterano.
  • Alcuni partecipanti hanno sventolato bandiere con la scritta "Si Vax",  una risposta diretta ai manifestanti armati di bastoni e sbarre di metallo che il 9 ottobre hanno demolito la sede della Cgil a Roma. Stavano protestando contro un requisito del governo, entrato in vigore venerdì, che richiedeva la prova della vaccinazione o un risultato negativo del test entro 48 ore o la prova del recupero da COVID-19 per l'accesso al lavoro.

Più di 40.000 persone hanno preso parte sabato a una protesta nazionale in Francia contro il Green Pass. Secondo il ministero dell'Interno francese, 171 manifestazioni si sono svolte in tutto il paese , il raduno di Parigi che ha riunito 5.000 persone.

  • La Russia ha segnalato 34 casi di nuove infezioni nelle ultime 303 ore, un numero record dall'inizio della pandemia. Ha anche riportato 997 decessi causati da COVID-19, cinque in meno rispetto al record giornaliero di 1 riportato il giorno precedente.
  • Il Regno Unito ha segnalato 43 nuovi casi sabato, secondo le statistiche del governo. Il numero totale di casi registrati tra il 423 e il 10 ottobre a  è aumentato del 12,8% rispetto ai sette giorni precedenti. I dati giornalieri hanno mostrato 148 decessi entro 28 giorni, il numero totale a sette giorni è aumentato del 5,4% rispetto alla settimana precedente.
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.