Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

COVID-19 Daily - 13 luglio 2021: la Francia annuncia prenotazioni record per la vaccinazione; Malta è accusata di discriminazione; I Paesi Bassi si scusano!

0 440

Nell'edizione odierna del COVID-19 Daily, abbiamo alcune informazioni interessanti sull'evoluzione della pandemia a livello europeo e globale.

  • Il presidente francese ha annunciato un aumento delle restrizioni e un "passaporto" modello di vaccinazione esteso, che entrerà in vigore ad agosto. Ha affermato che l'accesso a ristoranti e caffè, così come all'interno dei centri commerciali, sarà basato sul certificato di vaccinazione o su un test COVID-19 negativo. Macron ha affermato che i vaccini non sono obbligatori, ma il "permesso sanitario" sarà esteso "per incoraggiare il maggior numero possibile di cittadini a vaccinarsi".". 

Registro delle prenotazioni di vaccinazione in Francia

  • Il Primo Ministro dei Paesi Bassi si è scusato per la riduzione prematura delle restrizioni COVID-19. Mark Rutte è attualmente il Primo Ministro ad interim, ma dovrebbe rimanere in carica.
  • L'UE è preoccupata per Il piano di Malta per vietare il viaggio ai non vaccinati, ha detto lunedì il portavoce della Commissione Christian Wigand. "Siamo preoccupati che queste misure possano discriminare coloro che non sono completamente vaccinati". Egli ha detto. La commissione ha affermato di aver riconosciuto il diritto di Malta di proteggere i propri cittadini, ma ha invitato il governo del paese a "spiegare" il piano.

La Scozia sta ancora valutando se attuare il piano dell'Inghilterra

  • In Gran Bretagna, Il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon annuncerà se il Paese attuerà il piano dell'Inghilterra e allenterà le misure anti-covid dal 19 luglio. I funzionari scozzesi avevano sperato di annunciare una mossa simile il 9 agosto, ma questa data potrebbe essere rifiutata dopo un forte aumento dei casi nelle ultime settimane.
  • La maggior parte dei paesi europei ha regole in vigore per indossare una maschera sul naso e sulla bocca nei luoghi pubblici. Ma il governo britannico adotterà un approccio diverso e attribuirà la responsabilità al settore privato. Invece di imporre maschere o dire che non servono più, Il ministro della Salute britannico, Sajid Javid, ha affermato che gli operatori dei trasporti potranno rifiutare i passeggeri che non indossano la mascherina o potranno lasciarli nei mezzi di trasporto senza mascherina. Il fatto è che non verranno più inflitte multe dopo il 19 luglio. Un altro ministro, Stephen Barclay, ha affermato che la mossa riguardava "la fiducia nelle autorità del pubblico britannico".
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.