COVID-19 Daily - 28 settembre 2021: l'Irlanda allenta le regole di quarantena; La Francia non sistemerà più i test anti-COVID; La Gran Bretagna chiamerà l'esercito...

0 527

All'inizio di questa settimana sono arrivate ulteriori notizie sulla pandemia di COVID-19. Ci sono paesi che hanno annunciato l'allentamento delle regole, altri che applicheranno misure più severe. La gente comincia a rassegnarsi ea rispettare le nuove regole applicate dalla maggior parte dei paesi europei. Di seguito sono riportate alcune delle informazioni più importanti su COVID-19:

  • Gli elettori austriaci hanno eletto in parlamento un candidato di un partito anti-restrizioni. Formata a febbraio, partito Menschen-Freiheit-Grundrechte (persone-libertà-diritti fondamentali) vuole la fine immediata dei blocchi, delle vaccinazioni obbligatorie e dell'obbligo di mascherina. 
  • La pandemia ha causato il più grande calo dell'aspettativa di vita dalla seconda guerra mondiale e finora, secondo uno studio pubblicato dall'Università di Oxford. Lo studio ha esaminato 29 paesi e ha riscontrato una riduzione in 27 di essi. Ad esempio, l'aspettativa di vita degli uomini negli Stati Uniti è diminuita di oltre due anni. In 22 paesi, l'aspettativa di vita è diminuita di oltre sei mesi rispetto al 2019.

Le persone che viaggiano in Irlanda da "stati ad alto rischio" non dovranno più rimanere in quarantena istituzionalizzata in hotel. Da marzo, circa 10.300 persone sono state messe in quarantena in un hotel per due settimane dopo essere entrate nel Paese. Di questo numero, circa 600 sono risultati positivi. 

  • Dal 15 ottobre, la Francia non rimborserà più (non rimborserà più i costi) i test per motivi non medici. Saranno comunque gratuiti solo per i minorenni. La nuova politica mira a incoraggiare la vaccinazione e ridurre i costi del denaro pubblico. Nel 2020 la Francia ha speso 2.2 miliardi di dollari per sistemare i test.
  • COVAX sta esaminando come distribuisce i vaccini dopo che il Regno Unito ha ricevuto mezzo milione di dosi, mentre il Botswana, che non ha iniziato il lavoro di vaccinazione, ha ricevuto solo 20.000 dosi. Il Regno Unito ha anche ricevuto più vaccini di Libia, Togo e Ruanda. Ciò è dovuto al fatto che la metodologia di distribuzione iniziale dell'organizzazione era basata sulla popolazione del paese membro, ma non sulla percentuale di quella popolazione già vaccinata.
  • Il Regno Unito sta valutando l'utilizzo dell'esercito per effettuare consegne e rifornimenti dopo aver affermato che sta affrontando una crisi dei camionisti, in parte causata dalla Brexit e dalla pandemia. Secondo la Oil Traders Association, il cui presidente Brian Madderson ha accusato il "panico di acquisti eccessivi", si stima che la metà delle pompe di carburante del paese si siano prosciugate. 
  • In Francia, il numero di manifestanti che si oppongono al green pass è in calo. Lo scorso fine settimana, circa 64 persone sono scese in strada contro le nuove restrizioni, in calo rispetto al fine settimana precedente quando si stimavano più di 000 persone. Il calo è stato ancora maggiore rispetto al 80 agosto, quando sono stati registrati più di 000 manifestanti.
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.