Dal 16 maggio l'Italia rinuncia alla quarantena di 5 giorni per chi viaggia dall'UE, Romania compresa

4 3.564

Da domenica 16 maggio l'Italia rinuncia alla quarantena di 5 giorni per chi viaggia dall'UE, dal Regno Unito e da Israele. Tuttavia, la presentazione del test PCR / antigene negativo per COVID-19 rimarrà in vigore. Le autorità sperano di rilanciare la stagione estiva in Italia e rilanciare il turismo.

Secondo l'atto normativo, le persone che erano o sono transitate nel territorio rumeno (essendo la Romania inclusa insieme ad altri Stati nell'elenco C dell'allegato 20 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021) hanno l'obbligo di presentare al vettore all'imbarco oa qualsiasi persona incaricata di effettuare i controlli l'esito negativo di un test molecolare (tipo PCR) o la cattura dell'antigene per la rilevazione dell'infezione da virus SARS-CoV-2, effettuato entro e non oltre 48 ore prima dell'ingresso Territorio italiano.

ATTENZIONE !!! Chi non si presenta il suddetto documento ha i seguenti obblighi:

  • di essere sottoposto al provvedimento di sorveglianza sanitaria e di effettuare l'autoisolamento, per un periodo di 10 giorni, presso il proprio domicilio o residenza;
  • dopo aver eseguito i 10 giorni di autoisolamento, essere sottoporsi a un test molecolare o antigenico di tipo tampone per rilevare l'infezione da virus SARS-CoV-2.

Con l'aumento del numero di persone vaccinate, sempre più paesi europei vogliono allentare le misure anti-covid, soprattutto per incoraggiare il turismo. Italia, Spagna, Grecia e Bulgaria sono tra i paesi che hanno richiesto il sistema di registrazione unificato di vaccinazione, test e recupero COVID-19, che sarà implementato da giugno per consentire una maggiore mobilità. 

Non viene più messo in quarantena se esegui un test COVID-19 negativo quando entri in Italia

Fino ad oggi, 15 maggio, l'Italia richiede (ai viaggiatori europei) un test negativo del COVID-19 all'ingresso nel paese, 5 giorni di quarantena e quindi ripetere il test. L'isolamento per chi viaggia da paesi terzi ha applicato una quarantena più elevata. Le restrizioni all'ingresso per coloro che viaggiano dal Brasile rimarranno in vigore, ha affermato il ministero della Salute italiano. 

Il governo ha anche esteso i cosiddetti voli di prova COVID per coprire alcune destinazioni in Canada, Giappone ed Emirati Arabi Uniti. Non ci sarà quarantena per coloro che mostrano risultati negativi all'arrivo su queste rotte, così come per alcuni voli per Roma, Milano, Napoli e Venezia. Sebbene siano tenuti a fornire un test negativo prima del viaggio, i passeggeri su questi voli saranno testati all'arrivo e, se negativi, saranno esentati dalla quarantena. 

In conclusione, chi vuole viaggiare tra Italia e Romania può farlo solo con test negativi per COVID-19, senza essere in quarantena. Te lo ricordiamo La Romania ha modificato la lista gialla in base all'indice epidemiologico con la lista dei semafori (rosso, giallo, verde) in base al tasso di incidenza. L'Italia è di nuovo in zona gialla coloro che viaggeranno dall'Italia alla Romania con un test PCR negativo saranno esentati dalla quarantena.

Commenti 4
  1. elena dice

    Ciao.
    Se sono vaccinato con entrambe le dosi + 10 giorni dopo l'ultima dose devo ancora fare un test per entrare in Italia?
    grazie

    1. Sorin Rusi dice

      Sì, hai bisogno di un test per entrare in Italia

      1. elena dice

        Sì?
        Anche se ho la prova della vaccinazione?

        1. elena dice

          E tornare a Ro in Italia. Anche con un test negativo? (La prova della vaccinazione non funziona per niente?)
          Mi scuso per queste tante domande

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.