E-mail "minaccia bomba" inviata dopo che Ryanair è stata dirottata dalla Bielorussia

0 138

Il provider di posta elettronica Proton Technologies ha affermato che il messaggio "minaccia bomba" utilizzato dalla Bielorussia per giustificare l'intercettazione e dirottamento di un volo Ryanair, è stato inviato pochi minuti dopo il diversivo.

Il dipartimento dell'aviazione del ministero bielorusso dei trasporti e delle comunicazioni ha affermato che un'e-mail, firmata da "soldati di Hamas", era stata ricevuta dall'aeroporto internazionale di Minsk (MSQ) per avvertire di una bomba piazzata in volo. L'e-mail ha avvertito che l'attacco ha preso di mira i partecipanti al Delphi Economic Forum, che si è svolto ad Atene il 10-15 maggio 2021. 

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato che l'e-mail è stata inviata dalla Svizzera. L'organizzazione palestinese ha negato qualsiasi coinvolgimento nell'incidente.

L'e-mail è stata utilizzata come giustificazione dal regime bielorusso per intercettare con un caccia MiG-29 l'aereo Boana 737-800 Ryanair, immatricolato SP-RSM, sul volo FR4978 Atene (ATH) - Vilnius (VNO).

Dopo che il volo è stato costretto ad atterrare a Minsk (MSQ), due passeggeri identificati come il giornalista dell'opposizione Roman Protasevich e la sua compagna Sofia Sapega sono stati arrestati dal KGB, i servizi di sicurezza bielorussi.

Tuttavia, il 26 maggio 2021, il gruppo di ricerca del Dossier Center ha mostrato incongruenze nella versione delle autorità bielorusse. In effetti, l'e-mail inviata da Ahmed Yurlanov all'aeroporto nazionale di Minsk è arrivata alle 12:57 ora locale, 27 minuti dopo che il volo è entrato nello spazio aereo bielorusso e 10 minuti dopo che l'aereo è atterrato a Minsk.

Proton Technologies, il provider di posta elettronica crittografato utilizzato per inviare l'e-mail, ha confermato che è stata inviata dopo che l'aereo è stato dirottato. “Non abbiamo trovato prove credibili a sostegno delle accuse in Bielorussia", ha scritto l'azienda svizzera in un comunicato. "Sosterremo le autorità europee nelle loro indagini dopo aver ricevuto una richiesta legale."

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.